Elezioni a Chioggia: Forza Italia molla Casson e sceglie Segantin

vincenzo boscolo“Forza Italia, con grande senso di responsabilità, ha cercato in tutti i modi di agevolare la ricerca di un candidato sindaco per un centrodestra unitario al fine di poter, fin da subito, vincere al primo turno anche rinunciando ad un proprio candidato”. Inizia così la nota del Coordinamento  di Forza Italia – Chioggia a firma di Vincenzo Boscolo Bachetto.
“La ricerca di novità, e il senso di coerenza, ha portato il partito dopo numerose riunioni, e discussioni, a poter scegliere in piena autonomia un progetto di rinnovamento, e di speranza, rispetto a un progetto conservatore che non ha saputo brillare negli ultimi 5 anni, anzi che rischia in futuro di immobilizzare la Città, vista l’esperienza passata” continua la nota, che spiega così la scelta di “privilegiare la società civile e il mondo dell’impresa, coadiuvandole  con persone d’esperienza amministrativa, è stata considerata una scelta migliore rispetto i soliti ‘compagni di viaggio’ dello schieramento opposto”.
E ancora: “Serve un primo cittadino decisionista, ma umile, predisposto all’ascolto e presente, serve una squadra proveniente da diversi ambienti e settori della Città, perché siamo convinti che la diversità sia una fonte di ricchezza e non fonte di divisione, e per queste motivazioni la nostra scelta è indirizzata verso l’architetto Marcellina Segantin, attualmente sostenuta da partiti (Fare e Fratelli d’Italia) e liste civiche (Fucsia e Chioggia Viva), con l’arrivo di qualche altro alleato”.

Lascia un commento