Gioco d’azzardo, ad Adria un aiuto concreto per vincere la dipendenza

Businessman at Card TableGruppi di auto-mutuo aiuto per prevenire il rischio di ricadute nel gioco d’azzardo. Questa è l’iniziativa che l’ULSS19 di Adria si impegna a rinnovare nel 2016 insieme all’Associazione AMA Polesine-Gruppi azzardo.

Lo scorso anno sono state più di 80 le persone, con le rispettive famiglie, seguite dal Servizio per le Dipendenze per problemi di dipendenza da gioco d’azzardo per prevenire il rischio di ricaduta attraverso programmi di sensibilizzazione e recupero, articolati in periodi medio-lunghi.

I gruppi di auto-mutuo aiuto, gestiti dal 2011 dall’Associazione AMA Polesine-gruppi azzardo, in collaborazione con il Servizio per le Dipendenze, si sono rivelati strumenti efficaci e preziosi per il trattamento dei problemi d’azzardo correlati, grazie alla testimonianza delle famiglie colpite in prima persona dal problema azzardo.

I primi risultati, secondo quanto afferma l’ULSS 10 di Adria, sarebbero incoraggianti. Le persone che frequentano prima il Servizio per le Dipendenze e poi i Gruppi Azzardo sperimentando l’aiuto reciproco nel gruppo, diventano nel tempo più competenti e più capaci di mettersi in relazione con gli altri, aumentano il loro senso civico sviluppando l’attitudine ad impegnarsi nell’avvicinare le famiglie che ancora non riescono per vergogna o per altro a chiedere aiuto. Queste abilità acquisite rinforzano il nuovo stile di vita ed al contempo allargano la rete delle opportunità per le altre persone e famiglie in difficoltà.

Durante l’anno 2015 l’Associazione AMA che fa parte integrante del Dipartimento per le Dipendenze ha promosso svariate iniziative di sensibilizzazione sia in ambito scolastico che comunitario. Tra queste, l’attività svolta con il progetto “Legalità e problemi azzardo correlati: strategie comunitarie per affrontare il fenomeno del gioco d’azzardo” che ha aumentato l’attenzione ed il contrasto al fenomeno del gioco d’azzardo grazie ai tavoli di lavoro che hanno coinvolto le municipalità e le associazioni culturali e di volontariato. Le iniziative, considerato il rinnovo della convenzione tra ULSS 19 e Associazione AMA, proseguiranno nel 2016 con l’impegno di continuare a responsabilizzare e reintegrare le vittime del gioco d’azzardo.

Lascia un commento