Il vicesindaco di Brugine Baldin lascia la giunta

sabrina baldinLe dimissioni dalla carica di assessore sono state formalizzate a metà febbraio. Resterà nel gruppo di maggioranza, ma solo in qualità di consigliere. Ci sarebbero esclusivamente ragioni di natura personale alla base della sua decisione. “Non c’è stata alcuna spaccatura all’interno del gruppo di maggioranza: è stata una scelta condivisa da entrambi” ha precisato il sindaco Michele Giraldo. Dichiarazioni confermate anche dalla stessa Baldin, nonostante rumors parlino di alcuni dissapori tra i due. Le sue deleghe, ovvero Politiche sociali e Tutela dei minori, Cultura, Pari opportunità e Pubblica istruzione, momentaneamente, resteranno in capo al primo cittadino. Giraldo intanto ha già nominato il suo nuovo braccio destro: l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Attività produttive, Jhonny Caron. Il sindaco ha voluto accanto a sé un uomo di fiducia. Caron, ex capo della Protezione civile, anche lui in quota Lega, è in maggioranza con il primo cittadino da due mandati. Entrambi (insieme a Baldin) nel febbraio del 2014, a pochi mesi dalle elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale, rimisero i loro incarichi nelle mani dell’allora sindaco Davide Zanetti, annunciando la loro candidatura a giugno con la lista civica “Insieme si può”. Una sfida elettorale che  vinsero. Non c’è ancora nessun annuncio ufficiale invece per quanto riguarda il nuovo membro della giunta. Un incarico che, obbligatoriamente, dovrà rivestire una donna, per via del numero di quote rosa da rispettare all’interno dell’esecutivo locale. Giraldo potrebbe scegliere una delle tre consigliere di maggioranza (Melita Ester Benvegnù, Cristina Sofia Milanetto e Cristina Giraldo) ma non è escluso che possa affidare l’incarico a un assessore “esterno”. Una soluzione che il sindaco ha già adottato consegnando le delghe ai Lavori pubblici, Ambiente e Viabilità all’attuale assessore Fabio Magagnato. Giraldo tuttavia potrebbe anche decidere di tenere le deleghe”.

 

Ma.Ma.

Lascia un commento