Calcio. La Piovese capitola di fronte ai primi in classifica

piovese calcioSi poteva continuare a sognare. Fare “sette” vittorie consecutive ed invece sull’erba del glorioso Bettinazzi di Adria si è interrotta la striscia positiva dei biancorossi. E d’altronde avevano di fronte nientemeno che la capolista del girone, che dall’alto della classifica guarda tutti in giù e dimostra ampiamente di meritare la categoria superiore.
Il risultato non deve però trarre in inganno, la Piovese ha disputato un´ottima partita, creando diverse occasioni pericolose, ma si è dovuta inchinare alle prodezze di Marangon e Guccione, e a un portiere avversario, Milan, vero baluardo della difesa meno battuta del girone.
“Ce la siamo giocata, siamo partiti molto bene – spiega capitan Deinite –  il gol su punizione dai 25 metri del numero dieci ospite ha sbloccato la gara, siamo stati pericolosi in almeno quattro occasioni, due volte io stesso, una Morandi e una Bez, di queste strepitosa è stata la risposta del numero uno rodigino. E siamo capitolati a dieci minuti dal termine in maniera ingenua, da calcio d´angolo a favore nostro abbiamo subito un contropiede micidiale, su cui nulla ha potuto l’incolpevole Boscolo. Pur avendo di fronte una squadra che naviga a mille abbiamo  giocato a viso aperto, c’è da dire che, ormai,  contro la Piovese  le squadre si battono alla morte e questo ci inorgoglisce, obiettivamente il risultato non fa una grinza ma la abbiamo la consapevolezza  che rispetto ai match passati  non siamo cosi distanti dalle prime in classifica per quanto riguarda corsa, trame di gioco e organizzazione”.
Aggiungiamo che serve sempre quel pizzico di personalità in più, quella cura dei dettagli che in determinate partite fa la differenza. Di qui in avanti dunque è vietato sbagliare se si vuole rimanere attaccati al quarto posto che significa disputare i play off a fine scontri di calendario.
E dire che dopo la sesta vittoria consecutiva nel derby col Pozzonovo (2-0 il risultato) al Vallini i ragazzi del Presidente Dalla Pria coltivavano  il sogno play off. In quella circostanza la squadra di Florindo ha disputato la gara giusta: perfetta in fase difensiva, concreta in mezzo al campo e cinica davanti, vincendo grazie a due prodezze degli avanti biancorossi, bravi nel realizzare d ue grandi gol in una giornata piovosa.
Due gol che hanno entusiasmato il pubblico biancorosso presente, due gol di rara bellezza, due gol che spediscono i rivali a dieci punti in classifica rispetto ai biancorossi, due gol che permettono di festeggiare la sesta vittoria consecutiva. Una menzione particolare va a Nicola Stocco, 36 anni, che sa  comandare il reparto difensivo a meraviglia, ottima la gara anche di Benucci, classe 95, che recupera un´infinità di palloni e dimostra di essersi inserito alla perfezione nello scacchiere di Mister Florindo.
Mister che entra nella storia della Piovese targata Dalla Pria con la sesta vittoria consecutiva, contro le cinque ottenute inanellate dall’ancora ricordato a Piove mister Perrone.

Gianni Patella

Lascia un commento