LACUNAE, raccontare Venezia attraverso la fotografia

cover-generaleVenezia appartiene al nostro presente, non solo al passato. Questo il motto che anima LACUNA/AE, progetto curato dalla giovane fotografa Eleonora Milner che mira a tessere un racconto fotografico sui mutamenti di Venezia attraverso i segni lasciati dall’architettura contemporanea.

Oltre venti i fotografi coinvolti in un progetto che si è concentrato principalmente su tre aree di moderna urbanizzazione, poco distanti dal centro storico di Venezia. Alcune di queste aree sono state costruite ex novo su quello che prima era un territorio paludoso, altre sono state ricavate da enormi complessi industriali in decadimento.

“Abbiamo cercato i documenti e le immagini in archivio – si legge sul sito dell’iniziativa – abbiamo intervistato le persone che hanno lavorato in queste ultime aree industriali e abbiamo organizzato campagne fotografiche per documentare visivamente la storia di quei luoghi e delle persone che attualmente li abitano”.  

La prima sessione fotografica si è appena conclusa, ma il lavoro dei venti fotografi professionisti vedrà la luce a fine marzo, quando il progetto avrà raccolto i 7mila euro, attraverso la campagna di crowdfunding lanciata su Kickstarter, necessari alla pubblicazione di un photobook che includerà anche tutti i materiali d’archivio utilizzati per la ricerca sul campo.

“Molte storie interessanti si nascondono dietro quelle zone periferiche – si legge ancora sul sito -, anche se poco è stato scritto su di loro. E’ difficile immaginare l’aspetto che alcune aree della città di Venezia hanno avuto durante il suo passato industriale, dal momento che di questo sono rimaste pochissime tracce. Per questo motivo, abbiamo iniziato la ricerca e la scrittura di questa parte mancante della storia della nostra città.”

E conclude “In che modo le persone vivono la loro vita quotidiana in quei grandi esempi di architettura moderna riconvertita? Che rapporto hanno instaurato gli abitanti con queste aree? Quelle aree periferiche realmente integrati nella struttura urbana di Venezia?La risposta, eloquente, arriva dalle immagini che catturano l’essenza del luogo e della vita che li anima.

Per sostenere la campagna di crowdfunding, basta visitare il sito: https://www.kickstarter.com/projects/1686683860/lacuna-ae

C’è tempo fino al 31 marzo per offrire un piccolo, ma significativo contributo, per dar vita a un tassello della complessa storia di Venezia.

Lascia un commento