Martellago, continua la raccolta di fondi pro Riviera del Brenta

tornado rivieraContinua la raccolta fondi da parte dei Comuni dell’area del Miranese a favore delle popolazioni della Riviera del Brenta colpite dal tornado dell’8 luglio scorso, dove furono distrutte, tra le altre, case, strade, edifici storici. Anche Martellago ha deciso di fare la sua parte, e prendendo spunto dalla delibera approvata l’11 novembre dal consiglio comunale, la giunta ha stanziato 21 mila euro da girare a Dolo, Mira e Pianiga. Non ci sarà una ripartizione equa, ma si terrà conto del criterio usato nei provvedimenti diffusi dal governo, tenendo presente della gravità dei danni subiti.

Così a Dolo, il territorio più colpito, avrà a disposizione la somma più cospicua, ovvero 14.509 euro, mentre Mira e Pianiga avranno grosso modo lo stesso finanziamento: il primo 3.360 euro, il secondo leggermente meno, 3.130 euro. Si tratta, comunque, di una goccia in un mare di soldi che servirebbero per rimettere tutto in piedi; si parla, infatti, di decine di milioni di euro per far tornare il comprensorio com’era prima di quel giorno. Ma tanti territori della zona, compresi i Comuni, le associazioni, privati cittadini e gruppi stanno cercando di adoperarsi per raccogliere più fondi possibili anche attraverso delle iniziative specifiche.

Intanto proprio in Riviera del Brenta continuano le raccolte di fondi a favore degli comuni colpiti. Sono scoppiate però delle polemiche con la Regione per le complicazioni burocratiche legate all’elargizione dei fondi stanziati. Troppe richieste di documenti hanno fatto sì che molti cittadini dei tre comuni rinunciassero a fare la domanda per ottenerli. Proprio per questo i comuni della Riviera hanno riattivato gli uffici tecnici con personale in grado di dare risposte alle domande più frequenti.

(a.r.)

Lascia un commento