Adria, trovato il pirata della strada che travolse una donna: è un neopatentato

pirata-della-stradaTrovato e denunciato il pirata della strada che lo scorso 4 aprile aveva investito ad Adria una 53enne in sella alla sua bicicletta, scappando senza prestare soccorso. La donna è ancora in prognosi riservata.

Nelle 24 ore successive all’incidente stradale che lunedì 4 aprile alle ore 13.30, nella centralissima via Carducci di Adria, aveva coinvolto una 53enne del posto mentre si recava al lavoro in bicicletta, le indagini si erano sviluppate in modo serrato, tanto che nella mattinata del 5 era stato individuato in uno studente quattordicenne un testimone chiave: il ragazzo aveva, infatti, saputo indicare il veicolo pirata, ossia una Fiat Panda di colore rosso vecchio modello, elemento prezioso che gli investigatori dell’Arma hanno incrociato con gli impianti della videosorveglianza a livello provinciale.

Il 19enne, all’uscita da scuola, durante una presunta maldestra manovra di guida, si sarebbe scontrato con il velocipede, causando così la violenta caduta a terra della conducente, trasportata subito dopo in codice rosso in rianimazione all’Ospedale Civile di Rovigo.

Il giovane investitore si è presentato spontaneamente presso la caserma di Adria nel pomeriggio di martedì 5, accompagnato da un genitore, di fatto poco prima che i militari dell’Arma andassero a cercarlo a casa sua, considerato che ormai le indagini avevano portato a stringere inesorabilmente il cerchio dei sospetti.

Il 19enne, pentito per quanto accaduto e soprattutto per la fuga con omissione di soccorso, ha ammesso le proprie responsabilità, collaborando così con gli investigatori. Inevitabile la denuncia in stato di libertà ed il ritiro della patente di guida, provvedimenti dai quali conseguiranno le sanzioni penali ed amministrative, recentemente inasprite dalla recente normativa in materia di sicurezza stradale.

E’ stato, infine, sequestrato l’autoveicolo per eventuali future consulenze tecniche, considerato che presenta sulla carrozzeria i segni dell’urto con la bicicletta.

Lascia un commento