Adria, vendeva abiti contraffatti: clandestino denunciato per ricettazione

 

Merce sequestrataADRIA – Un’auto piena di abiti contraffatti, e la sfortuna di essere beccato dai Carabinieri in servizio di controllo. Un giovane senegalese, 35anni, è stato fermato dalle forze dell’ordine mentre transitava nella città etrusca a bordo di un’automobile carica di capi d’abbigliamento contraffatti, riproducenti firme famose italiane e straniere (occhiali, borse, giubbini, camice, maglie, etc.).

Durante i controlli, è emerso anche come il giovane si trovasse in Italia in stato di clandestinità, per il cui reato è stata già avviata la procedura amministrativa. Il giovane, denunciato dalle autorità, stava andando “a domicilio” per vendere la merce contraffatta a dei privati, di fatto quindi una sorta di anticipazione al commercio ambulante illegale che ogni anno si registra sulle spiagge durante il periodo estivo anche lungo il litorale rodigino.

Lascia un commento