Chioggia, nasce ll’Ogd, la cabina di regia del turismo

turismoNasce l’organizzazione di gestione della destinazione turistica “Chioggia: storia, mare e laguna”. Raccoglie l’eredità dell’azienda di promozione turistica, ormai soppressa. Si tratta, in sostanza, di una “cabina di regia” del turismo, con lo scopo di rappresentare le realtà territoriali del settore, coerentemente con le previsioni della Legge Regionale 11 del 2013. La legge, cioè, che sancisce che la gestione della promozione turistica sia all’insegna della cooperazione pubblico- privato. L’iter per la creazione del nuovo organismo è stato lungo, farraginoso, pieno di ostacoli e, tutt’ora, permangono delle incertezze sull’operatività della nuova realtà.

La nuova Ogd dovrà occuparsi “in un’ottica integrata”, della strategia, della pianificazione delle iniziative della gestione e della promozione dell’informazione turistica, della qualificazione dei servizi e della commercializzazione dei prodotti turistici, con azioni tese a favorire la domanda e l’offerta nell’ambito di riferimento. Tra le funzioni più importanti si annovera la gestione dell’informazione e dell’accoglienza del turista. I locali destinati all’apertura saranno quelli dell’ex Iat del lungomare adriatico. “L’ Ogd — spiega l’assessore al Turismo, Luigi De Perini — è uno strumento unico, che promuove forme di cooperazione e sinergie tra pubblico e privato. Il nuovo organismo è deputato alla strutturazione di una rete locale integrata di servizi turistici, per definire strategie condivise volte ad un ulteriore sviluppo del settore a Chioggia e, in generale, all’accrescimento delle possibilità di investimento.

È un treno che non potevamo perdere, nonostante le perplessità sollevate da alcune sigle turistiche, con le quali vogliamo mantenere aperta la porta del dialogo per la costruzione di un percorso condiviso”. L’ente locale metterà a disposizione 60 mila euro annui per il triennio 2016-2018, come “compartecipazione start up alle spese di avvio della struttura organizzativa e i locali dell’ex Azienda di promozione turistica in Lungomare”. Aderiscono alla nuova realtà Ascot, Asa Associazione Albergatori, Associazione “Made in Chioggia”, Associazione affittacamere “Mare Blu Island Green”, Confesercenti Chioggia, Consorzio “Lidi di Chioggia”, Egolabor scs, Proloco “Chioggia Sottomarina” e Otiv Isola Verde. L’organizzazione, una volta diventata operativa, dovrà immediatamente mettersi al lavoro, per rispondere alle esigenze del mercato.

 

 

Andrea Varagnolo

Lascia un commento