Elezioni Adria, Caniato (M5S): “Gestione rifiuti? Uscire dal consorzio Rsu”

caniatoCristina Caniato del MoVimento 5 Stelle di Adria ha le idee chiarissime sulla questione rifiuti: il Comune di Adria con Caniato sindaco uscirà dal Consorzio Rsu e pretenderà di partecipare ad Ecoambiente in forma diretta e non indiretta.

Ad Adria lo sciopero generale dei lavoratori di Ecoambiente contro il Consorzio RSU e comune di Rovigo, ha generato qualche disagio, soprattutto perché la raccolta rifiuti è saltata, facendo slittare il recupero al servizio successivo. Alcuni servizi di Ecoambiente, come il secco, ricorda Caniato, sono calendarizzati ogni 14 giorni, e questo causa non pochi problemi alla cittadinanza. Il passo di Caniato sarà dunque venire incontro a Ecoambiente, chiedendo di rimodulare il servizio studiando insieme all’azienda gestore il miglior rapporto qualità – costi, garantendo la tranquillità degli operai.

Una lamentela è rivolta alle condizioni in cui versa il separatore di Sarzano. “Impianto fermo, bisognoso di manutenzione straordinaria, a nostro avviso sovrastimata in termini di impegno economico, ma con la consapevolezza di tutti i presenti che il riavvio dell’impianto sarebbe dovuta essere una priorità per il Consorzio Rsu.”

“Come mai il Consorzio non si è attivato nel risolvere il problema del proprio impianto? Solo con un sindaco in Ecoambiente sarà chiaro se la “nostra” azienda del territorio ha pagato per niente un socio e se si possa configurare un danno erariale a discapito dei cittadini contribuenti”.

Un motivo in più, secondo Caniato, per uscire dal Consorzio, “una sovrastruttura di intralcio nella gestione tra sindaci con pari dignità di un servizio pubblico essenziale come quello dei rifiuti”.

Lascia un commento