Home Veneziano Cavarzere Elezioni Cavarzere, per la Lega Nord scende in campo l’avvocato Munari

Elezioni Cavarzere, per la Lega Nord scende in campo l’avvocato Munari

elezioni cavarzere lega nordAvvocato, 34 anni, ha sempre vissuto in città e qui lavora: “Vedere che Cavarzere lentamente muore, perde abitanti, perde servizi, è una tristezza – afferma, motivando la scelta di candidarsi -. Non è stata una decisione d’impeto: è stata ponderata, nella convinzione che si possa fare del bene per questa città. Ho cercato di riunire giovani professionisti, volenterosi, inseriti nella società civile, che possano mettere le proprie competenze a disposizione del gruppo. Proprio così è nato il programma”. Un programma in 24 punti, che inizia con la sicurezza: “È un nostro caposaldo anche a livello nazionale – ricorda Munari -. Cavarzere è uno dei pochi comuni in Veneto senza videosorveglianza: crediamo sia doveroso installarla nei punti sensibili nella città”.

Un secondo punto chiave è la lotta al degrado: “Cavarzere merita più di quello che ha e di quello che è – sottolinea il candidato -. Abbiamo progettato molti interventi a costo zero per un miglioramento anche estetico: ad esempio, grazie ai lavori di pubblica utilità oppure facendo in modo che le persone senza lavoro che ricevono contributi di solidarietà si mettano a disposizione della comunità”. Lotta al degrado, secondo Munari, è anche contrasto all’accattonaggio molesto: “Non è ammissibile che in ogni parcheggio e in ogni supermercato ci sia un extracomunitario che chiede l’elemosina con insistenza: esistono ordinanze specifiche che hanno già avuto successo”.

C’è poi la questione casa: “L’obiettivo dare priorità ai cavarzerani e a chi per anni ha contribuito a versare le tasse nel comune”. Per snellire la burocrazia si punta alla digitalizzazione della p.a. con “agende digitali, un portale per i cittadini, carta d’identità digitale e molto altro…”. In cima al programma anche l’incremento dei servizi. “Un esempio: a Cavarzere, con 15mila abitanti, c’è un solo pediatra. Non va bene. Penso poi ai giovani: servono degli spazi per loro, anche di cowork. E poi eventi, tanti eventi per far rinascere la città… Infine, le frazioni: vogliamo creare un referente per ognuna per avere un collegamento immediato”. E conclude: “Abbiamo un programma ampio, che non dimentica cultura, lavori pubblici, urbanistica, sport e altri aspetti fondamentali per la città”. In sostegno a Munari il 23 aprile sarà a Cavarzere Magdi Allam che presenterà il suo libro.

 

Le più lette