Elezioni Chioggia, Giuseppe Casson tenta di fare il bis

casson sindacoE’ il sindaco uscente, Giuseppe Casson, al momento in cui andiamo in stampa uno dei due candidati del centrodestra che, se non ci saranno stravolgimenti nella compagine di sostenitori, correrà con una lista ad hoc e con la Lega Nord, mentre è ancora in forse l’appoggio dell’Udc e di Forza Italia, entrambi spaccati sulla Segantin. In Forza Italia si è riscontrata la disapprovazione dell’intromissione di Luigi Brugnaro, circostanza che potrebbe far propendere verso un appoggio a Casson. Avvocato 51enne, è l’attuale primo cittadino, eletto alle amministrative del 2011. Per questa tornata conta di essere riconfermato, pur correndo questa volta con una coalizione di centrodestra, essendo stato eletto con il centrosinistra. Il segretario dell’Udc locale, Aldo Piovesan, conferma il suo appoggio a Casson.

“L’Udc di Chioggia — spiega — ha deciso di appoggiare il sindaco uscente Giuseppe Casson. Si tratta di un decisione presa dal comitato comunale alla presenza del senatore Ugo Bergamo, componente della direzione nazionale e del segretario provinciale Luca Scalabrin. Per quanto riguarda le priorità, Piovesan sottolinea l’importanza del turismo, dell’arredo urbano, auspica poi la riorganizzazione dei mercati, come quello ortofrutticolo, quello del giovedì e del mercato ittico. Attenzione poi al Pat. Su questi punti l’Udc basa l’alleanza. In coalizione, a sorpresa, anche la Lega Nord, che negli ultimi anni si è sempre dimostrata molto critica nei confronti dell’operato dell’attuale amministrazione comunale. Ufficialmente Casson non si è ancora dichiarato sul programma elettorale, in attesa di definire la coalizione. Risulta, ovviamente, l’unico candidato “big”, che gode cioè di una posizione di notorietà. Un buon punto di partenza, certo, ma la sua posizione non necessariamente rappresenta un punto di forza, considerate, in particolar modo, le oggettive difficoltà amministrative, riscontrate in un Comune che, fino a una decina d’anni or sono, beneficiava in maniera consistente della Legge Speciale e che, adesso, in confronto a quegli anni, percepisce un’elemosina dallo Stato.

Lascia un commento