Lavoro in nero, denunciati sei casi a Chioggia: sanzioni per 14mila euro

lavoro in neroSettimana intensa per i Carabinieri di Venezia, che in collaborazione con la stazione di Chioggia, hanno condotto delle indagini presso le attività imprenditoriali di Chioggia per contrastare il fenomeno del lavoro in nero, specie nel campo agricolo.

Nello specifico, sono state controllate 3 aziende agricole specializzate nella coltivazione del radicchio. Su sei lavoratori dipendenti soggetti ai controlli delle forze dell’ordine, ben 4 sono risultati non in regola con la normativa sociale, previdenziale e di sicurezza sui luoghi di lavoro. Ai titolari delle aziende, adesso, oltre alla denuncia, toccherà pagare una sanzione salatissima, pari a 11mila euro.

Allo stesso modo, non è andata bene al titolare di un maneggio, nel cui interno sono stati trovati due lavoratori in nero, di cui uno era straniero e privo di regolare permesso di soggiorno. Anche a lui è toccata una denuncia per impiego di manodopera clandestina, più 3mila euro di maxisanzione. Lo straniero irregolare, dopo gli accertamenti di rito, è stato espulso con l’ordine di lasciare il territorio dello stato entro pochi giorni.

Lascia un commento