lunedì, 6 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeDirittiI diritti su Padova NordL’omicidio stradale è legge dello stato

L’omicidio stradale è legge dello stato

Banner edizioni

eddy bazzanE’ entrata in vigore il 25 marzo scorso, dopo una lunga attesa, la Legge n. 41/2016 che punisce chi causa la morte di una persona o cagioni ad altri una lesione personale violando le norme del Codice della Strada (artt. 589 bis e 590 bis del Codice penale).
Le pene previste non sono per nulla lievi: in caso di omicidio causato per colpa, la pena base va da 2 a 7 anni, mentre si rischia da 8 a 12 anni di reclusione in caso di guida con tasso alcolemico superiore a 1,5 gr/l o sotto l’effetto di droghe (pena che si riduce da 5 a 10 anni in caso di ebrezza alcolica media compresa fra 0.8 e 1,5 gr/l), per arrivare fino a 18 anni in caso di morte di più persone. Stessa severità del legislatore anche in materia di lesioni personali stradali, con previsioni fino a 7 anni di reclusione.
Le novità riguardano anche chi cagioni per colpa la morte o lesioni personali compiendo manovre imprudenti, come sorpassare in corrispondenza di un attraversamento pedonale o di linea continua, attraversare incroci con il rosso, circolare contromano, superare determinati limiti di velocità o compiere inversione di marcia in prossimità o in corrispondenza di intersezioni, curve o dossi. Le pene sono diminuite fino alla metà quando l’evento lesivo non è l’esclusiva conseguenza dell’azione (o omissione) del conducente, mentre sono aumentate se l’autore delle nuove fattispecie di reato si dà alla fuga o non ha conseguito la patente (o ha la patente sospesa o revocata) o non ha assicurato il proprio veicolo a motore.  E’ previsto, inoltre, l’arresto obbligatorio in flagranza di reato (ma non per chi si fermi, presti soccorso e si metta a disposizione della polizia giudiziaria), i prelievi coattivi per stabilire se il guidatore è sotto effetto di alcol o droga nel caso in cui  si rifiuti di sottoporsi agli accertamenti e possa derivare un pregiudizio irreparabile per le indagini nonché un inasprimento della sanzione amministrativa della revoca della patente (da 10 anni a 30 anni in caso di morte, da 5 a 12 anni in caso di lesioni).

 

Avv. Eddy Bazzan
Tel 049.9601288

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie della provincia di Padova

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy