Monselice, bando per un bike park nell’ex kartodromo

bike parkCome rilanciare l’area abbandonata dell’ex kartodromo di via Puglia? Con un bike park tra i più grandi del Veneto. E’ questa l’idea che l’amministrazione comunale ha messo in campo per dare una nuova vita ad un’area che attualmente somiglia molto ad una ghost-town. Il progetto prevede un polo sportivo dedicato al mondo delle due ruote. Il Comune di Monselice ha già provveduto a pubblicare il bando di gara a procedura aperta per l’affidamento dell’allestimento della struttura. La gara affida anche la gestione dell’impianto, che sorgerà su un’area che si estende per quasi 40 mila metri quadri. Secondo l’assessore allo Sport, Andrea Tasinato non si tratta di un progetto riservato agli esperti di questo sport. “L’idea è quella di creare una struttura polifunzionale che abbia due obiettivi: l’educazione stradale per i ciclisti e lo sviluppo di un percorso di pump tracking”.

Quest’ultimo rappresenta una piccola rarità: si tratta di un percorso per mountain bike, con salti, curve, dossi e dune. L’idea del bike park trova ragione anche per riuscire ad offrire un servizio che non crei il disturbo acustico dell’ex kartodromo. Il motivo principale per cui non è stato possibile continuare ad utilizzare la pista è stato proprio il rumore assordante che i residenti lamentavano continuamente. Il bando prevede una concessione di 5 anni e praticamente nessuna spesa per il Comune. La scadenza per presentare domanda è fissata per il 15 aprile. Tra i vari requisiti per partecipare alla gara, il Comune chiede anche la certificazione di affiliazione alle federazioni ciclistiche nazionali: la volontà è quella di affidare il progetto a una società che conosca la materia. Se non ci saranno intoppi, il nuovo bike park potrebbe entrare in funzione addirittura già per questa estate.

 

Emanuele Masiero

Lascia un commento