Padova: accusato di truffa su Facebook, imprenditore si suicida

carabinieri morto in casaAccusa di truffa su Facebook: le pressioni dal web inducono un imprenditore al suicidio. Succede a Padova, nel quartiere Altichiero, nel tardo pomeriggio di domenica. A raccontarlo, il quotidiano “Il Mattino di Padova”.
La vittima è Bruno Ruzzarin, un imprenditore edile il cui corpo è stato rinvenuto con un cappio al collo dai familiari prima di cena.

Ruzzarin riceveva da mesi continue accuse di truffa da parte delle pagine Facebook: «Segnalazione truffe immobiliari» e «Studio Ige srl-Servizi alle imprese e gestioni immobili».

Uno dei post “incriminati” di aver fatto pressioni sull’uomo, tanto da condurlo al suicidio, è il seguente: «Abbiamo sottoscritto un preliminare debitamente registrato e trascritto in data 18 settembre 2014. La consegna dell’immobile doveva avvenire entro il 15 aprile 2015… per vari abusi edilizi e da ultimo una truffa da inadempimento non riusciamo ad utilizzare questo immobile. L’impresa è Edilveneta Srl di Padova, il legale rappresentante è Ruzzarin Bruno state attenti!!!!! Immobile già arredato da dicembre 2014. Abbiamo pagato all’80% e completamente arredato l’immobile all’ultimo piano».

Adesso, il fascicolo è in mano ai pm, che valuterà l’accusa di cyberbullismo, considerato che l’imprenditore non è l’unica vittima della rete.

L’uomo ha provato a combattere presentando denunce per diffamazione, legate a un contenzioso nell’ambito della vendita di alcuni appartamenti nel Bellunese. Si era rivolto alla Guardia di Finanza per fare luce sulla faccenda e a un avvocato perché seguisse il caso.

Domenica, però, Ruzzarin ha deciso di farla finita. Non vedeva via d’uscita, dopo aver ricevuto da una delle controparti l’avviso di cercarsi un avvocato penalista. Intanto i profili Facebook “sotto accusa” sono accessibili a chiunque navighi in rete. Profili che sembrano nati ad hoc per colpire l’imprenditore senza alcuna possibilità di identificare l’amministratore nonostante la pagina «Segnalazione truffe…» risulti creata «per segnalare e far conoscere le truffe e i truffatori».

Lascia un commento