Porto Levante, un nuovo look per riqualificare l’area

porto levanteNuova linfa al borgo marinaro di Porto Levante. L’amministrazione punta alla riqualificazione degli ormeggi, del parcheggio e al potenziamento della videosorveglianza per la sicurezza dei pescatori e della località portovirese con una serie di interventi del valore di 533mila euro. I lavori di adeguamento e ristrutturazione dei pontili che saranno raggiunti dagli allacciamenti elettrici e dell’acqua potabile da previsione cominceranno già in questi giorni. “Permetterà di valorizzare il borgo marinaro di Porto Levante – fa sapere il sindaco Thomas Giacon – per dare input positivi ai settori della pesca e del turismo”. Gli investimenti permetteranno da un lato di riqualificare gli ormeggi e dall’altro di ampliare il parcheggio che già esiste e che dagli attuali mille mq quadruplicherà e sarà illuminato.

Le opere fanno parte del programma triennale 2015-2017 e sono state finanziate con il contributo regionale del Fondo Europeo Pesca. Se da un lato i lavori alla videosorveglianza dell’importo di 33mila euro sono stati resi possibili dall’accordo tra Consvipo e Adriatic Lng e saranno eseguiti dall’azienda As2, la riqualificazione delle strutture di Porto Levante sarà effettuata dalla ditta I.s.l.e.m. srl di Sant’Anna di Chioggia risultata aggiudicatrice della gara d’appalto con uno sconto del 18,194% sull’importo a base d’asta di 372.844,75 euro Iva esclusa. Lo sconto ha permesso di ottenere la somma necessaria per l’ampliamento del parcheggio (circa 68 mila euro) e la realizzazione dell’area camper che consentirà ai visitatori di fermarsi ad ammirare il borgo e proseguire in barca verso la spiaggia sullo scanno.

“I nuovi pontili – aggiunge Giacon -saranno realizzati in materiale riciclato ecocompatibile in grado di azzerare i costi di manutenzione”. Una volta che i lavori saranno terminati, secondo le previsioni ad agosto, l’idea è di realizzare nel borgo un mercato del pesce fresco direttamente dal pescatore al consumatore a cadenza settimanale, che possa da un lato attirare i turisti nel villaggio dei pescatori e, dall’altro, pure i residenti per la freschezza del pescato a chilometro zero in un ambiente caratteristico. Gli interventi al pontile consentiranno tra le altre cose di ricavare uno spazio riservato al commercio del pescato direttamente da alcuni posti barca.

 

Elisa Cacciatori

Lascia un commento