Porto Viro: condannato per spaccio, domiciliari per un anno

carabinieri-notteI Carabinieri della Stazione di Porto Viro (RO) hanno messo agli arresti domiciliari Ala Luppi, operaio 35enne del luogo con alle spalle già altri precedenti penali. L’uomo è stato colpito da un ordine di esecuzione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Venezia per fatti risalenti al 2010, relativi a spaccio continuato di hashish e cocaina. La vicenda penale che ne è scaturita lo ha visto destinatario di una sentenza di condanna in 1° grado nel 2012, poi appellata, e di quella definitiva giunta nel 2014. Per tale motivo, a sentenza passata in giudicato e non potendo usufruire di misure alternative alla detenzione (è stato infatti rigettato l’affidamento in prova ai servizi sociali), il 35enne è stato arrestato dai militari dell’Arma e sottoposto al regime della detenzione domiciliare presso l’attuale dimora di Porto Viro (RO), dove sconterà un anno di reclusione, oltre a pagare una multa pari a 6.000,00 euro.

Lascia un commento