Torna il 1° maggio la “Caminà per Ciosa”

camina per ciosaCorrere. La cosa più naturale del mondo. A circa un anno un bambino impara a muovere i primi passi, poi crescendo cammina, più veloce, sempre più forte, fino appunto a correre. Naturalmente. Non ci pensa, ma sta già praticando uno degli sport più antichi e belli del mondo. Il podismo sta proprio in questo, nella sua semplicità. Basta un paio di scarpe da tennis ed uscire di casa, e ci si può sentire già un runner. Certo in parte è vero, ma le caratteristiche più importanti per questo sport non sono l’abbigliamento, ma l’impegno, la dedizione, la passione, la capacità di resistere allo sforzo, di superare ogni volta se stessi, di porsi in continuazione nuovi obiettivi e nuovi limiti da superare. Questo è quello che sono e quello che fanno i membri dell’ASD Marathon Cavalli Marini. L’ASD Marathon Cavalli Marini è nata alla fine degli anni novanta dall’unione di due associazioni sportive: l’AICS Marathon Chioggia, sorta nel 1990 ad opera di alcuni appassionati per promuovere ed incentivare tutte quelle attività motorie riconducibili al podismo, finalizzate alla preparazione a maratone ed altre manifestazioni competitive; e i Cavalli Marini, storici marciatori presenti a Chioggia fin dalla fine degli anni settanta, protagonisti di marce non competitive organizzate dalla FIASP nel Triveneto.

Un’unione nata dalla comune passione per il podismo, dall’esigenza di programmare manifestazioni senza disperdere risorse, di coinvolgere il più possibile i cittadini e quanti altri amano questo sport, e naturalmente di incrementare la partecipazione alle varie manifestazioni FIDAL e FIASP. Tra i responsabili dell’ASD Marathon Cavalli Marini bisogna assolutamente fare i nomi del presidente Carmelo Peligra, del vice presidente Massimo Perini, del segretario Giuseppe Todaro, e dei consiglieri Denis Penzo, Romano Boscolo Anzoletti, Mirco Fincato, Nicola Penzo e Vittorio Moscardin. L’associazione, che vanta ora oltre 100 associati, partecipa regolarmente a manifestazioni amatoriali nelle province limitrofe, partecipa a Trials (percorsi su terreno sterrato con continui saliscendi), e a gare competitive sia in Italia che all’estero (ad esempio le varie maratone di Venezia, New York, Boston, Vienna, Roma, Amsterdam, ecc…). Questi “appassionati” sono inoltre i promotori ed organizzatori della “Caminà per Ciosa e Marina”, che si terrà il prossimo 1° maggio. Storica manifestazione, già da anni famosa a livello locale e non, giunta alla sua 33^ edizione. Pionieri di tale evento furono proprio i Cavalli Marini nel lontano 1978. La “Caminà per Ciosa e Marina” è entrata ormai nel calendario delle manifestazioni della città di Chioggia, data la sua importanza sia dal punto di vista sportivo che turistico. Basti pensare che ogni anno tale manifestazione porta nella cittadina lagunare oltre 3.000 podisti, spesso con altri familiari a carico, con evidente ritorno per ristoranti, alberghi, bar e chioschi locali.

Si tratta di una manifestazione unica nel suo genere, in quanto, attraversando i punti più caratteristici della città, i podisti possono godere delle visita a posti meravigliosi quali la laguna del Lusenzo, Corso del Popolo ed il centro storico di Chioggia, la Riva San Domenico, la diga, la spiaggia di Sottomarina, le foce del Brenta ed i campi di radicchio, ecc… La gara podistica non competitiva quest’anno prevede tre tipi di percorsi con tre chilometraggi differenti, per venir incontro anche alle esigenze di chi è meno allenato alla corsa: gli 8, i 13 e i 18 Km. L’orario di ritrovo è previsto per le ore 7.30, con partenza libera dalle ore 8.00 alle ore 9.00. Durante il percorso vi saranno ben quattro punti di ristoro, personale addetto posizionato nei punti nevralgici che darà indicazioni e supporterà i podisti partecipanti, ed un ricco ristoro finale con panini, gelati, bibite e dolciumi vari, riservato naturalmente a chi partecipa alla manifestazione. Dopo anni che il tutto veniva organizzato all’Arena “E. Duse” di Sottomarina, (anche) quest’anno non è possibile causa i gravi danneggiamenti dovuti ad atti vandalici che hanno reso l’Arena inagibile già l’anno scorso. Il punto di ritrovo, partenza ed arrivo sarà per la prima volta quest’anno il Santuario della Madonna della Navicella, grazie alla disponibilità del parroco. Parla della vicenda il vice presidente dell’ASD Marathon Cavalli Marini Massimo Perini: “Già l’anno scorso siamo stati costretti a partire dal parcheggio dei Bagni Lungomare, ma quest’anno per varie ragioni non si è potuto fare. Trovo assurdo che un evento del genere non venga preso nelle giusta considerazione da parte delle autorità, e della cittadinanza e imprenditori locali, dopo tutto portiamo ogni anno quasi 3.000 persone. Quanto bello sarebbe far partire la nostra marcia dal centro storico?”.

Andrea Boscolo Cegion

Lascia un commento