Ariano nel Polesine, scintille in consiglio comunale

Schermata 2016-05-25 alle 14.21.18Nell’ultimo consiglio comunale si è stato fatto il punto della situazione della sede dell’ente parco, si è parlato dell’associazione Gave e della gestione politica sociale del sindaco. Tre oggetti per tre mozioni presentate dal gruppo consiliare di minoranza “noi per Ariano” composto da Marinella Mantovani e Luisa Beltrame.

Dalla seduta pubblica è emerso che la sede dell’ente parco dopo la riqualificazione strutturale necessita ora di una messa in sicurezza dei locali per un impegno di spesa di circa 70mila euro. Fondi regionali destinati al comune di Ariano Polesine dopo il sopra- luogo nell’edificio, fissato nelle prossime settimane tra il sindaco Carmen Mauri, il commissario dell’ente parco e l’assessore regionale Cristiano Corazzari.

Lunga l’esposizione delle due consigliere di minoranza sul- la questione della poca traspa- renza dell’erogazione da parte del comune, dei 400euro all’as- sociazione Gave. Ma a scaldare gli animi, nella trattazione delle mozioni, le parole nei confron- ti della consigliera Poletti e del sindaco Mauri, accusate di aver consegnato gli aiuti alimentari

alle famiglie in difficoltà durante la campagna elettorale arrivando al voto di scambio.

Dopo una serie di battibecchi, è maturata una situazione che potrebbe finire nell’aula di un tribunale. “Si tratta – è intervenuto in seduta pubblica il vice sindaco Giovanni Chillemi – di una pantomima che in questi due anni ha raggiunto livelli intollerabili e grotteschi…

In un primo momento abbia- mo pensato che tutto ciò facesse parte di una naturale dialettica politica che vuole delegittimare un avversario che ha vinto le ele- zioni. Cammin facendo invece, ci siamo resi conto che si tratta di un nemico da abbattere ad ogni costo. Povera politica rimessa in un angolo per lasciare spazio all’insulto, alla denigrazione con l’utilizzo di tutti i mezzi possibi- li..”.

Nel concludere il vice sindaco Giovanni Chillemi ha invitato la minoranza a una riflessione: “Vogliamo continuare con questa pantomima o cominciare a lavorare per i nostri cittadini?”. Il consiglio ha approvato all’unanimità solo la prima mozione.

Lascia un commento