Boscochiaro, acque piovane: firmata la convenzione dei lavori per il manufatto

boscochiaroÈ stata firmata a fine aprile dal Consorzio di Bonifica Adige Po e dal Comune di Cavarzere la convenzione per l’adeguamento del manufatto di sostegno “Viola” in località Boscochiaro. L’obiettivo del progetto, insieme a un intervento programmato da Polesine Acque sul manufatto di sfioro della fognatura, è di aumentare il volume per il contenimento dell’acqua piovana proveniente dal centro abitato e migliorarne il deflusso nel tratto di canale compreso tra il manufatto sfioratore e il sostegno “Viola”.

Le acque proseguono fino a confluire all’impianto idrovoro di Cavanella Motte per il sollevamento nel Canal di Valle.

“Si tratta di una problematica che incide sul territorio soprattutto nel periodo primaverile – fa sapere il Comune in una nota -., quando genericamente le piogge sono abbondanti, e nei mesi di fine estate, quando grossi temporali cadono sui terreni aridi”. La decisione di adeguare il manufatto di sostegno denominato “Viola” è arrivata dopo che altre ipotesi, studiate dal Consorzio di bonifica, erano naufragate: in particolare, si era pensato a interventi di laminazione che non hanno trovato seguito per mancate disponibilità aeree.

Il progetto prevede il prolungamento del manufatto con platea e muri in cemento armato, l’installazione di una paratoia in acciaio zincato completa di organi di manovra, presidio all’imbocco del manufatto e opere accessorie quali griglie e parapetti per le operazioni di manovra in sicurezza.

I lavori, iniziati già a seguito delle firme, verranno eseguiti entro il 2016 e saranno seguiti in tutte le fasi dal Consorzio di bonifica.

Il direttore, Giancarlo Mantovani, sottolinea la facilità di manovra del manufatto, che grazie alla tecnologia applicata, velocizzerà le movimentazioni della paratoia.

Soddisfatta, dal canto suo, l’amministrazione che si augura che questo intervento possa risolvere il problema della frazione di Boscochiaro.

Giorgia Gay

Lascia un commento