Dario Fo a Padova con una nuova versione di Mistero Buffo

Locandina_MISTERO BUFFO_Roma_16 giugno 2016Mistero Buffo, con il sottotitolo Giullarata popolare del 400, è una delle opere teatrali più note e apprezzate di Dario Fo e Franca Rame, presto diventata una pietra miliare nel panorama del teatro internazionale. Questa raccolta di monologhi, spesso composta da un ordine di brani sempre diversi, ha permesso a Dario Fo e Franca Rame di rappresentare il loro ricco repertorio per un teatro impegnato a raccontare il proprio tempo.

Dario Fo torna in scena a Padova, il 20 maggio alle 21.30 al Gran Teatro Geox, con una nuova versione di Mistero Buffo con due brani che nascono producendo due altri capolavori della sua arte teatrale: “Storia della tigre e altre storie”, del 1979, da cui Fo presenta il monologo principale di quella raccolta, La storia della tigre e “Fabulazzo Osceno”, del 1982, di cui Fo presenta La parpaja topola.

La storia della tigre narra di un soldato cinese ferito a una gamba durante la “lunga marcia”, abbandonato dai suoi compagni nei paraggi di una grotta abitata da una tigre con la quale fraternizzerà e che diventerà sua inseparabile compagna.

La parpaja topola deriva da un antico canovaccio, tradotto in italiano, di un celebre fabliau medievale del Nord-Est della Francia e costituisce una profonda satira e una violenta accusa al potere che gestisce anche la sessualità di ognuno e impone una sorta di soggezione attraverso il senso del peccato.
Con queste parole Dario Fo invita al suo spettacolo sempre nuovo: “Per noi recitare non è solo un mestiere, ma è anche e soprattutto un divertimento che raggiunge il massimo del piacere quando riusciamo a inventarci nuove situazioni e buttare all’aria convenzioni e regole. Speriamo di comunicarvi questo nostro spasso e di riuscire a sorprendervi, farvi ridere e magari pensare”.

Lascia un commento