Elezioni Este, l’anima cittadina ambientalista punta su Andreose

este elezioniL’anima ambientalista della cittadina punta tutto su Beatrice Andreose, sostenuta dalla civica L’Altra Este, volto noto della politica e dell’attivismo locale. Atestina, mamma di 58 anni, è stata assessore all’Ambiente dal 2010 al 2012. Dal 2014 è consigliera del Par- co Colli. Da sempre ambientalista impegnata, in prima fila contro l’incenerimento dei rifiuti nelle cementerie e attiva nel Comitato Lasciateci Respirare, è giornalista e docente di diritto ed economia.

Ambiente, riqualificazione urbana, democrazia digitale, occupazione giovanile e cultura: sono questi i punti su cui insistono sin da subito la candidata e il suo gruppo. La Andreose parte ricordando dove era terminata la sua permanenza in consiglio:”Dopo la delusione di cinque anni fa, quando la Civica Arcobaleno è stata esclusa dal governo nonostante l’apporto dato nel- la vittoria della coalizione di Piva, crediamo che Este necessiti di una rappresentanza di una parte sempre più ampia di popolazione che non può certamente essere soddisfatta dal centrodestra o dai tosiani”. E ancora:”Tra i vari temi che abbiamo a cuore c’è quello dell’accoglienza: ci distanziamo nettamente dai razzisti nostrani che in campagna elettorale camperanno sicuramente su questi temi. Crediamo poi molto nel- la riqualificazione urbana: la cementificazione va fermata e i molti “vuoti” della città vanno ripensati attraverso la democrazia diretta”.

La Andreose parla poi della necessità di piste ciclabili, di divieti di parcheggio in piazza Trieste, e ancora di nuovi spazi verdi nelle frazioni. «Sul fronte dell’occupazione, credia- mo poi che la cultura e la storia di Este possano essere fonti di lavoro e reddito, ma devono essere sfruttate con più in- telligenza. Este deve diventare una città europea, anche in questo” (n.c.)

Lascia un commento