Isola Verde, una località, tre riconoscimenti

isolaverde-in-vacanza-con-i-delfini-delladriatico_8a247c18-14f8-11e5-b697-e292fceb87a6_700_455_big_story_linked_imaIsola Verde fa incetta di riconoscimenti. Tre, e tutti in un sol colpo, per una stagione turistica che quest’anno si prospetta ancor più carica di aspettative.

Il primo è uno dei riconoscimenti più ambiti da tutte le spiagge d’Italia: la Bandiera Blu, assegnata annualmente con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU, UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo), alle località che si distinguono per una gestione sostenibile del territorio.

Una novità inedita per Isola Verde, visto che si tratta della prima Bandiera Blu nella sua storia. Un riconoscimento che non può che inorgoglire la località, considerate anche le nuove misure di sicurezza adottate, che la rendono una delle spiagge più sicure del territorio. Un’altra bandiera, ma di diverso il colore, verrà innalzata nelle spiagge di Isola Verde: la Bandiera Verde, assegnata dai pediatri italiani alle località particolarmente sensibili all’assistenza in spiaggia delle famiglie con prole al seguito. Terzo, ma non meno importante, è la denominazione di Isola Verde a Sito di Interesse Comunitario (SIC), importantissimo dal punto di vista ambientale, in quanto si riconosce il suo contributo in modo significativo al mantenimento della biodiversità della regione in cui si trova.

Nel caso di Isola Verde si tratta della conservazione degli habitat naturali e semi-naturali della flora e della fauna selvatiche presenti nelle dune di sabbia. I lavori di ripascimento in corso non dovrebbero intaccarlo, assicura l’OTIV.

“I lavori di ripascimento della spiaggia del bacucco, quest’anno in anticipo rispetto gli scorsi anni, procederanno per la maggior parte sul bagnasciuga con l’ausilio di Dumper così da non intaccare il SIC e ridurre al minimo i disagi alle spiaggia e agli ospiti. Il tutto durerà solo poche settimane. E già i primi di giugno i lavori saranno storia passata!”

M.T.

Lascia un commento