Mira, tasse invariate, ma tante critiche sugli interventi

@Comune di Mira_Villa Contarini dei LeoniLe tasse e tariffe resteranno invariate nel bilancio di previsione approvato in consiglio comunale a Mira qualche settimana fa. Per il 2016 a Mira non varieranno sostanzialmente ne Tasi ne Imu per la seconda casa e tariffe per mense, scuolabus e servizi di assistenza domiciliare. Le opposizioni però hanno espresso forti critiche.

“Il bilancio di previsione 2016 approvato  nelle scorse settimane – spiega l’ex sindaco Roberto Marcato e ora consigliere di opposizione – rappresenta un timido segnale di novità perché, a differenza del passato, sono previsti alcuni mutui. Questo è un buon bilancio solo per un consiglio comunale dei ragazzi. Ma allora avanti tutta con il bilancio partecipativo e facciamo decidere ai cittadini cosa fare, se loro non ne sono capaci… Come al solito una lunga litania soporifera, ma di fatti concreti quasi nulla”.

Altre critiche arrivano dal gruppo misto. “L’ultimo bilancio di questo mandato grillino – dice Fabio Zaccarin del gruppo misto – mette fine ai sogni della giunta.

Avevano la soluzione di tutti i problemi di Mira, e dopo quattro anni è sotto gli occhi di tutti: il degrado delle strade, dei parchi, la scarsa manutenzione degli impianti di illuminazione, l’assenza di impulso al turismo e attività produttive, disagi per un costoso sistema di raccolta dei rifiuti.

Sindaco e giunta vivono in un universo fantastico diverso da quello in cui si trovano 40.000 miresi. Refrattari a ogni confronto hanno respinto tutti gli emendamenti della minoranza”. E poi il Pd.

“In 4 anni quello che si è sviluppato – spiega il consigliere Pd Gabriele Bolzoni – con il M5s è uno scenario di incompetenza assoluta nel governo di Mira che ha generato la paralisi della macchina amministrativa. Le risposte date sono: è colpa delle precedenti amministrazioni; è colpa del personale; è colpa degli uffici; è colpa dei dirigenti, tra l’altro scelti da loro”.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento