A Mira uno sportello per le famiglie con badanti e baby sitter

arton30293Uno “Sportello assistenza alla famiglia” per sbrigare le incombenze burocratiche legate all’assunzione, regolarizzazione, permessi di soggiorno e formazione di badanti e baby sitter.

Il servizio sarà attivo nella sede di Mira dell’associazione Artigiani Piccola e Media impresa “Città della Riviera del Brenta” e partirà nelle prossime settimane. “Per ora il servizio svolto si è occupato di una trentina di pratiche – spiega il Segretario della Associazione Artigiani della Riviera, Franco Scantamburlo – ma l’obbiettivo del nuovo “Sportello assistenza alla famiglia” è quello di arrivare a dare aiuto a 150 famiglie che devono fare i conti, purtroppo avendo a carico anziani non autosufficienti o soli, malati, disabili con la regolarizzazione la formazione e l’assunzione di una figura di questo tipo, spesso di difficile gestione“.

I costi del servizio sembrano essere competitivi e verranno tarati sulle reali esigenze della famiglia. Lo sportello curerà con una apposita figura professionale dedicata anche all’assistenza alle famiglie che cercano baby sitter. Sempre più anche questo tipo di figura, è essenziale per contribuire a dare un aiuto alle famiglie nell’assistenza ai bimbi, nei casi in cui tutti i due genitori ad esempio lavorano e hanno bisogno di regolarizzare nel tempo una figura che accudisca i figli minori.

Il servizio “Sportello assistenza alla famiglia” si occuperà di una gestione a 360 gradi di queste figure con: assistenza e gestione fiscale, gestione dei permessi di soggiorno, dichiarazioni dei redditi e detrazioni, assistenza normativa e formativa. “Si tratta di un servizio pensato appositamente – conclude il Presidente dell’Associazione Luca Vanzan- per rispondere ai nuovi bisogni delle famiglie. Il problema dell’assistenza agli anziani e alle figure deboli interessa tutti senza distinzioni, molti nostri associati devono dividersi tra il lavoro, l’impresa e la famiglia. Per questo noi vogliamo rispondere a queste nuove esigenze con un servizio ad hoc “.

Per coloro che volessero informazioni sul servizio, possono rivolgersi presso la sede di Dolo, in Via Brentabassa 34 dove la figura di riferimento è Andrea Zampieri oppure scrivere al seguente indirizzo mail: sportellofamiglia@artidolo.it oppure chiedere informazioni al telefono 041 410333.

Lascia un commento