Padova, piccoli inventori progettano giocattoli tecnologici

 

eureka padova300 alunni delle scuole primarie di Padova e provincia si sono sfidati nell’ideazione, la progettazione, la realizzazione e la promozione di un  giocattolo tecnologico e sono stati valutati da una giuria tecnica composta da imprenditori, uno studente delle scuole medie e un delegato dell’AIF (associazione insegnamento della fisica).

I vincitori saranno premiati sabato 21 maggio all’Istituto Severi di Padova per il progetto Eureka! Funziona! 4.0 promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Padova assieme alla Sezione Metalmeccanici di Confindustria Padova. L’appuntamento è per sabato 21 maggio dalle ore 9.30 alle 12.30 presso l’ Auditorium dell’Istituto Tecnico Industriale “F. Severi” in via Pettinati, 46 a  Padova dove si potranno  ammirare in mostra tutti i giocattoli realizzati dagli alunni partecipanti al concorso.

In palio una visita aziendale, per il gruppo vincitore di classe terza e la partecipazione all’evento finale di Bologna del 27 maggio 2016 per il gruppo vincitore di classe quarta e quinta.

Il progetto è stato promosso a livello nazionale da Federmeccanica e nasce da un accordo con MIUR per lo sviluppo delle competenze tecniche e scientifiche fin dalle scuole primarie. E’ destinato ai bambini del terzo, quarto e quinto anno della scuola primaria ai quali è stato chiesto di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo a partire da un kit fornito da Federmeccanica contenente vari materiali.

Il tema di quest’anno è stato l’ “automazione”, uno degli assi portanti di Industry 4.0, la quarta rivoluzione industriale. Il regolamento chiedeva la creazione in ogni classe partecipante di gruppi da 5/6 persone che erano chiamati a  lavorare su kit di materiali come le molle, tondini di legno/ferro, rotelline di legno, elastici, filo elettrico, motorino… Ogni bambino aveva un ruolo preciso nel gruppo: disegnatore tecnico o estensore del diario di bordo, costruttore, disegnatore artistico e pubblicitario.

Ad aiutare e spiegare con parole semplici lo spirito imprenditoriale che deve stare dietro ogni progetto di questo tipo ci hanno pensato alcuni imprenditori che hanno incontrato i bambini nelle classi. L’affiancamento di un imprenditore ad ogni classe, ha permesso ai bambini un primo avvicinamento al mondo dell’impresa, capendo quali sono i meccanismi che fanno funzionare le attività e l’importanza delle diverse funzioni e quindi lo stimolo a riconoscere i propri talenti e coltivarli.

Alla fine del percorso, all’interno di ogni classe è stato scelto, su votazione dei bambini stessi, il miglior giocattolo con il quale partecipare alla gara finale.

Nel corso della mattinata di premiazione, verrà messo in scena uno spettacolo di edutainment dove l’attore Matia Zanetti (Gruppo Pleiadi) con il camice da scienziato, coinvolgerà e stimolerà il pubblico di bambini con esperimenti curiosi e di impatto, raccontando alcuni aspetti dell’automazione 4.0, incentivando il loro spirito di ricerca.

 

Lascia un commento