Pianiga, disagi per un mese per i lavori sulla Noalese

pianigaSarà un mese di passione dal punto di vista viario quello che investirà nelle prossime settimane le frazioni del Comune di Pianiga che si trovano sul versante ovest del territorio dell’ente locale.

Nelle scorse settimane non sono mancate infatti code chilometriche che hanno investito soprattutto i paesi di Mellaredo e Rivale. A provocare questo, è stata l’apertura dei lavori sulla Noalese con la chiusura della SR 515 dovuta al fatto che il Comune di Vigonza ha deciso di realizzare un sottopasso ciclopedonale di collegamento tra gli impianti sportivi di Peraga e la frazione di Perarolo. Nel comune padovano tutto il traffico è deviato sulla provinciale via Arrigoni, a una sola corsia in andata e una anche al ritorno. Sotto accusa a questo punto finisce Veneto Strade per una cattiva gestione del traffico collegato all’apertura dei cantieri. Protesta il sindaco di Pianiga Massimo Calzavara che chiede un coordinamento preciso, visto che i disagi potranno durare fino a metà giugno.

“I cantieri – dice Calzavara – purtroppo sono partiti nel peggiore dei modi. La gente nei primi giorni ha tempestato di chiamate il municipio in piazza San Martino e i vigili, per capire cose stesse succedendo. Il centro di Mellaredo è stato letteralmente paralizzato da un ingorgo creato da un tappo al traffico generato nel comune di Vigonza. Questo è dovuto al fatto che per fare i lavori, il flusso che prima era più fluido su una rotatoria, ora è regolato da un semaforo”. Precise le richieste di Calzavara. “Ho chiesto in queste settimane – dice Calzavara – che vengano studiati dei percorsi alternativi alla regionale Noalese in cui convogliare il traffico, con l’aiuto dei vigili. Percorsi che portino auto e camion in direzione della frazione di Barbariga di Vigonza, devindoli già a Caltana e non solo da Mellaredo”.

Il sindaco infine promette controlli sul rispetto dei tempi dei cantieri. “Chiederemo settimana per settimana – dice – il rispetto del cronoprogramma. Se ci accorgeremo di ritardi lo segnaleremo per tempo”. I residenti a Mellaredo e Rivale a questo punto hanno chiesto e ottenuto che il Comune di Pianiga, almeno fino all’inizio di giugno, metta dei vigili, almeno nelle ore di punta, per deviare il traffico e deviare le auto nel caso della formazione di ingorghi.              

Alessandro Abbadir

Lascia un commento