Piove di Sacco, nuove assunzioni a Palazzo Jappelli

comune di piove di sacco municipioNuove assunzioni in vista a Palazzo Jappelli: saranno potenziati il corpo di polizia locale e gli uffici tecnici e amministrativi. Con l’approvazione di una recente delibera di giunta è stato approvato il piano triennale del fabbisogno di personale per il prossimo triennio. Continua così l’operazione di riorganizzazione della macchina amministrativa avviata all’amministrazione del sindaco Davide Gianella che ha portato innanzitutto al taglio dei dirigenti, e di conseguenza del pesante fardello che rappresentavano per le casse comunali, e ad una nuova forma organizzativa orizzontale anziché verticale del personale. In pratica saranno concesse maggiori responsabilità ai funzionari di settore, con valorizzazione del merito sulla base di criteri di valutazione parametrati ai risultati.

In totale saranno quindi undici i nuovi inserimenti previsti nei prossimi anni. Quest’anno si partirà innanzitutto con l’assunzione a tempo indeterminato di un nuovo agente di polizia locale. Si rinforzeranno poi gli uffici con l’inserimento a tempo determinato di tre istruttori tecnici e amministrativi. Ci sarà poi anche un’assunzione per quanto riguarda le categorie protette.

“Attualmente – spiega il sindaco – rispetto al numero standard di dipendenti previsto per i comuni di 20 mila abitanti, Piove di Sacco risulta deficitaria. An- che l’anno prossimo avremo un importante e pesante numero di pensionamenti. Per prevenire i problemi e migliorare i servizi è necessario quindi muoversi in anticipo. Ecco perché si è preferito usare parte dei risparmi derivanti dal taglio dei dirigenti per rinforzare numericamente le fila con nuove risorse. Non dimentichiamoci che il Comune da dei servizi ai cittadini e dunque l’obiettivo è certamente quello di razionalizzare i costi e risparmiare, ma soprattutto erogare pre- stazioni di qualità”.

“L’anno prossimo – conclude il sindaco – quando la riforma in atto andrà a regime, i risparmi sul personale saranno il doppio di quest’anno”.

Alessandro Cesarato

Lascia un commento