Spinea, al cinema Bersaglieri un film per ciechi

Il-colore-dellerbaUn’esperienza sensoriale, per guardare il mondo con le orecchie, le mani e con gli altri sensi, come chi non può farlo altrimenti. Al cinema Bersaglieri di Spinea la sfida è questa: guardare un film con gli occhi chiusi, semplicemente ascoltandolo. Il film in questione è “Il colore dell’erba”, ideato proprio per permettere ai vedenti di calarsi nel mondo dei non vedenti. L’evento sarà domani, 6 maggio, con due proiezioni: una alle 18 e una alle 21, entrambe prevederanno la presenza in  sala della regista Juliane Biasi Hendel.

Per chi pensa che il mondo dei non vedenti sia un luogo buio e privo di colori, dovrà ricredersi, chiudere gli occhi e accedere nella dimensione ricca di profumi, carezze e rumori di Giorgia e Giona. Il film è stato ideato per essere percepito anche da un pubblico di non vedenti grazie alla collaborazione del sound designer Mirco Mencacci (Le fate ignoranti, La finestra di fronte, La meglio gioventù) famoso per i suoi paesaggi sonori.

In questo senso ha costruito scena per scena, delle “soggettive sonore” che esaltano quei suoni dell’ambiente particolarmente pertinenti alle azioni delle due ragazze che, in quanto cieche, percepiscono la realtà soprattutto attraverso di essi. Anche la colonna sonora di Niki La Rosa (Edizione Sam) si inserisce armoniosamente nel contesto diventandone parte integrante.

TRAMA:

Giorgia, cieca dalla nascita, e Giona, ragazza albanese cieca dai tre, sono due ragazze piene di passione ed energia che mi hanno accompagnato durante quattro anni nelle loro vite conducendomi in lunghe camminate nell’orizzonte delle montagne, tra i filari delle vigne a vendemmiare, o a coltivare l’orto, ma anche mentre si occupano delle faccende di casa, mentre si impegnano nell’allenamento di judo, frequentano la scuola, le amiche e le lezioni di musica al pianoforte. Durante questo lungo percorso condiviso assieme mi hanno continuamente mostrato il desiderio di sfidare se stesse e diventare sempre più autonome. Nasce così l’idea di affrontare da sole la “strada verso il lago”, percorso che è loro proibito senza essere accompagnate: Il Colore dell’Erba diventa così un progetto di vita e un testimone fondamentale del loro cammino reale e simbolico verso l’indipendenza.

Con la collaborazione e partecipazione di UICI Venezia

PREZZO
Biglietto unico 5,00 Euro
Prenota il tuo posto al numero 041430264 oppure acquista il biglietto direttamente presso la sala dalle ore 17.00

Lascia un commento