Spinea, minaccia di buttarsi dal cavalcavia: salvata da un passante

passanteSPINEA – Ha scelto il cavalcavia di Crea, sul passante di Mestre, per porre fine alla sua vita. Momenti di panico, ieri, intorno alle 11.30, quando una donna aveva scavalcato la recinzione del Passante minacciando di buttarsi. Sono subito intervenute le forze dell’ordine, tra polizia stradale e vigili del fuoco, per mettere la zona in sicurezza e persuadere la donna dal compiere l’insano gesto.

La Nuova Venezia racconta di un uomo che, trovandosi di passaggio, avrebbe notato la donna in procinto di fare il salto nel vuoto e si sarebbe accostato con l’auto per andare in suo aiuto. Nel frattempo la 35enne aveva scavalcato il guardrail, portandosi al di sopra dell’autostrada. Il giovane, Andrea Locanto, le avrebbe urlato di fermarsi, ma la donna non accennava a rispondere, quasi stordita. Poi il ragazzo si è avvicinato a lei, tenendola stretta alle grate per evitare che scivolasse nel vuoto. Nel frattempo sul posto erano sopraggiunti un’altra donna e un uomo a dargli manforte. Quest’ultimo in particolare si sarebbe avventurato sul cornicione per raggiungere e recuperare la donna. Insieme hanno tenuto duro fino all’arrivo dei soccorsi. Un intervento, il loro, che si è rivelato decisivo per salvare la vita della donna, una 35enne, che durante le operazioni di salvataggio non ha proferito parola, quasi fosse in stato di trance. Restano tuttora ignoti i motivi che l’hanno spinta a compiere un gesto così estremo.

Dopo una lunga trattativa, la donna è stata convinta dalle forze dell’ordine e dai vigili del fuoco a tornare sui suoi passi. Le operazioni di salvataggio sono state effettuate con l’autoscala. La donna, verso le 12.15, è stata tratta in salvo e affidata alle cure del personale del Suem 118.

Lascia un commento