Stra, dà in escandescenza durante i controlli: arrestato nigeriano

carabinieri furtoI militari lo fermano e dà in escandescenza aggredendoli. È successo in piazza Marconi a Stra, nella mattinata di ieri. Durante un servizio di controllo, i carabinieri hanno fermato un cittadino nigeriano di 40 anni senza fissa dimora. Nonostante fosse in possesso di regolare permesso di soggiorno, l’uomo ha cominciato ad agitarsi e inizialmente si rifiutava di fornire le proprie generalità, ma dopo vari tentativi lo straniero ha desistito e consegnato i suoi documenti di identità agli ufficiali.

Ma l’agitazione dell’uomo non si è placata: mentre i militari si apprestavano a verificare l’identità dello straniero attraverso la banca dati delle Forze di Polizia tramite radio, il 40enne si è frapposto tra i carabinieri e l’auto di servizio per impedirne il controllo. In questa fase sono seguite minacce e ingiurie ai militari, poi l’uomo è andato improvvisamente in escandescenza aggredendo e afferrando per il bavero della giacca un militare.

Vani i tentativi di riportare alla calma l’esagitato, al contrario sfociati in un’ulteriore scatto d’ira durante il quale l’uomo ha colpito ripetutamente i militari al fine di liberarsi e guadagnare la fuga. Solo dopo pochi minuti si è riusciti ad immobilizzarlo.

Nell’azione, i militari hanno riportato lievi lesioni agli arti a seguito dell’energica resistenza del soggetto e sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Dolo. Il cittadino nigeriano è stato invece condotto presso gli uffici della Stazione di Stra dove è stato dichiarato in stato di arresto per resistenza a un pubblico ufficiale, lesioni personali, rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale e mancata ottemperanza, senza giustificato motivo, all’ordine di esibizione del permesso di soggiorno.

Lascia un commento