Ariano nel Polesine: “Spazio allo sport per i giovani”

chillemiLavori pubblici ad Ariano Polesine. “Sistemeremo la scuola materna di Santa Maria in punta per permettere ai bambini di frequentare in sicurezza l’edificio comunale e rimetteremo in sicurezza le due case comunali di Crociara in seguito ai danni dell’incendio dell’anno scorso”. Sono le parole del vicesindaco Giovanni Chillemi nell’elencare gli interventi sugli edifici comunali fruibili alla cittadinanza. “Le risorse previste per la messa in sicurezza della scuola saranno di 340mila euro, di cui 110mila euro provenienti dalla fondazione Cariparo e 230mila euro dall’avanzo di amministrazione del bilancio precedente. Mentre per le due case di Crociara le risorse comunali destinate per la sistemazione ammonteranno a circa 80mila euro”. L’amministrazione arianese, sempre attenta alle attività sportive organizzate dalle realtà associazionistiche per le giovani generazioni, destinerà 35mila euro, quali fondi della fondazione Cariparo, e 20 mila euro come fondi comunali per la sistemazione degli spogliatoi del campo sportivo per permettere una miglior fruibilità dei cittadini durante i tornei calcistici. Altri 10mila euro saranno utilizzati per la realizzazione di un campo da beach volley che verrà allestito nell’area comunale situata dietro al palazzetto dello sport.
“Per valorizzare alcuni aspetti storici del nostro comune – spiega il vice sindaco Chillemi – sarà realizzato un ripristino strutturale della torretta di palazzo municipale per un importo di 55mila euro provenienti dalle casse comunali e sarà restaurato il campanile di Rivà con tanto di area di sosta organizzata per un importo di 160mila euro, di cui 130mila euro con fondi regionali e 30mila con fondi comunali”.
In zona Bacucco saranno realizzati degli approdi nuovi destinati alla pesca professionale. Un’opera da 450mila euro che sarà finanziata interamente con fondi regionali. “Per quanto riguarda la casa di riposo – conclude Chillemi – il nostro intento è quello di intervenire nell’adeguare l’attuale struttura secondo gli standard per persone non autosufficienti per un ammontare complessivo di 600mila euro, di cui 500mila euro di fondi regionali per i quali stiamo attendendo conferme da parte della Regione Veneto e 100mila di risorse che stiamo definendo nella trattazione del bilancio comunale. Altri interventi per i quali stanno maturando le risorse attraverso l’introito delle multe interesseranno i lavori delle asfaltature delle strade ”.

Guendalina Ferro

Lascia un commento