Doppio schianto in A4, un morto e due feriti gravissimi

a4_4Uno schianto tremendo, che ha bloccato l’arteria della A4 per ore, quello avvenuto ieri, poco dopo le 16.30 tra i caselli di Portogruaro e San Stino in direzione Venezia. Un incidente pauroso ha coinvolto tre mezzi pesanti, c’è stato un morto e un ferito grave, immediatamente trasportato in elicottero all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo che ha perso la vita, un 58enne di Teramo, conduceva il tir che si trovava in mezzo, mentre il ferito era a bordo dell’ultimo della fila. L’autista del mezzo in capofila è rimasto illeso.

I pompieri di Portogruaro, Motta di Livenza, e Pordenone sono intervenuti con 12 operatori e tre mezzi tra cui l’autogrù, hanno messo in sicurezza i veicoli ed estratto non senza difficoltà, utilizzando cesoie, divaricatori e martinetti idraulici l’autista, rimasto incastrato nella cabina di uno dei mezzi rovesciati.

Inevitabili i disagi sulla viabilità: si sono formate code di nove chilometri in direzione Venezia e 5 in direzione Trieste; l’autostrada è stata dunque chiusa per permettere l’intervento dei soccorsi. Sul posto anche gli operatori di Autovie Venete e gli agenti della polizia stradale, che hanno fatto defluire il traffico sul sul bypass tra A28 e A27 a Portogruaro. Uno dei tre mezzi pesanti ha perso il carico di grano sull’asfalto, dunque i tempi per ripristinare la normalità si sono allungati.

Verso le 20, poi, un altro tamponamento tra altri due mezzi pesanti, ma nella direzione di marcia opposta, a pochi chilometri dal precedente sinistro. Un ferito grave è stato estratto dalle lamiere dell’abitacolo, per poi essere trasportato in codice rosso all’ospedale di Portogruaro. I vigili del fuoco e gli agenti di polizia hanno disposto la chiusura totale della carreggiata per il tempo necessario a rimuovere i mezzi incidentati.

Lascia un commento