Mariutto, al via i lavori del nuovo padiglione

mariutto miranoIl Mariutto riparte da un nuovo padiglione con novanta posti letto. Avviati in queste settimane i lavori per realizzare l’opera, il primo vero intervento dell’amministrazione targata Paolo Zanardi. Amministrazione che ha approvato un progetto esecutivo per la realizzazione di un nuovo residence all’interno della casa di riposo, realizzato secondo tecniche innovative e con materiali ecologici, come il legno.Prenderà il posto della vecchia palazzina uffici, mentre ci vorrà ancora del tempo per abbattere il padiglione Ortensia, che risale ormai agli anni Sessanta.

L’intera operazione costerà sei milioni di euro, finanziata con fondi propri dell’ente e i lavori saranno eseguiti dall’impresa Brunelli di Roverè Veronese. Dopo un lungo iter, si sblocca dunque la riorganizzazione dell’ente, anche dal punto di vista strutturale. I lavori dovrebbero terminare la prossima primavera, garantendo così agli ospiti nuovi spazi per l’attività assistenziale, in tutto comfort e sicurezza.

Nella stessa sede, secondo le linee espresse nell’attuale programmazione sociosanitaria regionale, sarà inserita anche l’Urt, l’Unità riabilitativa territoriale, che potrà garantire prestazioni temporanee di riabilitazione ai pazienti stabilizzati, da un punto di vista medico e che non hanno bisogno di assistenza ospedaliera. Per esempio persone che hanno avuto fratture o con ictus a lenta risoluzione o pazienti cronici evolutivi (sclerosi multipla stabilizzata, Parkinson, Sla).

“È in fase di studio – spiega il presidente Zanardi – anche un nuovo accesso pedonale, che costituirà la vera porta del Mariutto, con servizio di accoglienza e orientamento. Sono i primi segnali di un processo di riqualificazione, riorganizzazione e rilancio del centro servizi che il Consiglio di amministrazione e il nuovo direttore stanno elaborando e per il quale sono stati chiamati a collaborare ospiti, famigliari, personale e il territorio”.

Filippo De Gaspari

Lascia un commento