Padova, tenta il suicidio per una delusione d’amore: salvata 22enne

tentato suicidio padovaSi era lanciata dal ponte IV Martiri nelle acque gelide del fiume Bacchiglione. Non poteva più vivere senza il suo amore, e ha deciso di farla finita. Ma, per fortuna, la giovane 22enne padovana è stata salvata in tempo. Un uomo di passaggio aveva notato la giovane seduta sul parapetto del ponte, intenta a mandare messaggi dal telefonino. Preoccupato, lancia immediatamente l’allarme al 113 che a sua volta, dalla sala operativa, ha diramato la nota di intervento alle pattuglie sul territorio.

Ma la ragazza si era già gettata in acqua, e quando gli agenti sono arrivati sul posto l’hanno vista annaspare tra i gorghi del fiume, trascinata dalla corrente. A quel punto i due poliziotti si sono spogliati delle divise e tuffati nelle acque del fiume per trarla in salvo, mentre un’altra pattuglia urlava alla ragazza, ormai alla deriva, di muovere braccia e gambe per cercare di restare a galla in attesa dell’arrivo a nuoto degli agenti.

La giovane in un primo momento ha rifiutato il soccorso resistendovi con decisione tale da trascinare sott’acqua più volte gli agenti, finchè questi non sono riusciti a bloccarla e a trascinarla a riva, mettendola in salvo con l’aiuto di altri Poliziotti che nel frattempo avevano richiesto l’intervento urgente di un’ambulanza.

Una volta tratta in salvo, la ragazza residente a Padova, è stata immediatamente trasportata in ospedale dal personale del 118 per le cure del caso. Sul cellulare della giovane, recuperato dagli agenti per terra nei pressi del punto del ponte da cui la giovane si era lanciata, erano presenti numerosi messaggi amorosi con intenti suicidi inoltrati poco prima di compiere l’insano gesto.

 

 

Lascia un commento