Poche adesioni, salta la Notte Rosa di Noale

 

centro noaleSalta la Notte Rosa di Noale prevista per il 9 luglio prossimo. Poche adesioni da parte dei commercianti della città non consentono di preparare un programma per il quale ogni anno si produce un consistente investimento di risorse, non solo economiche.

Rammarico per l’annullamento della serata è stato espresso sia da parte di Confcommercio del Miranese che della delegazione locale di commercianti, che fino all’ultimo hanno sperato di salvare uno degli appuntamenti più seguiti delle Notti nel Miranese, capace di attirare nelle passate edizioni tantissimi visitatori, in buona parte provenienti da fuori città.

Viene meno così uno degli appuntamenti più attesi dell’estate e dell’anno che, a proposito di rosa, ha visto Noale ospitare il mese scorso una partenza di tappa del Giro d’Italia, con indotto e manifestazioni correlate lungo tutto l’arco della stagione.

«Lo scarso numero di adesioni da parte delle attività commerciali ci fa capire come manchi la condivisione per una manifestazione che ha sempre portato un gran numero di persone a Noale», spiega il capodelegazione di Confcommercio in città, Giovanni Liziero.

La mancata adesione risulta essere soprattutto da parte di locali pubblici, i primi, solitamente, a godere di un’immediata ricaduta in termini economici durante eventi come la Notte Rosa. I numeri parlano chiaro: su 65 attività commerciali del centro storico di Noale hanno aderito solo in 24 (tre provengono dalle frazioni e due da fuori). Di queste appena 10 sono bar, gelaterie e ristoranti, ben al di sotto della metà di quelli presenti nel centro storico.

«La decisione di annullare l’evento», spiega la direttrice di Confcommercio del Miranese Tiziana Molinari, «è dovuta soprattutto a questioni di immagine per la città e per il commercio: arrivando alla Notte Rosa il cliente si aspetta di trovare tutti i negozi aperti, o almeno la stragrande maggioranza. Le poche adesioni raccolte invece non consentono di garantire questo risultato. C’è molto rammarico per questo annullamento non previsto, soprattutto perché, anche quest’anno, stiamo vedendo che altrove il successo c’è tutto, sia in termini di adesioni di attività che di ritorno economico e di partecipazione dei cittadini. Anche da fuori comune, il che significa: visibilità e operazione d’immagine che va ben oltre l’incasso della serata».

Lascia un commento