Tribano, spara a una cagnetta in giardino: salvata in extremis

Un’insensata ondata d’odio nei confronti degli animali da compagnia sta terrorizzando i proprietari dei cani di Tribano che, dopo aver affrontato i bocconi avvelenati, adesso si devono proteggere i loro animali dalle armi da fuoco.

La denuncia arriva da parte del proprietario di una Jack Russell Terrier, colpita da un proiettile nel cortile di un’abitazione in via Sortola. I proprietari hanno trovato il cane per terra, riverso in una pozza di sangue, in agonia. È stato immediatamente portato in una clinica veterinaria di Monselice, dove è stato salvato, ma le sue condizioni sono sono ancora del tutto positive: lunedì verrà sottoposto a un’altra visita, a seguito della quale si deciderà se operarlo.

Il proiettile che lo ha colpito ha danneggiato un polmone, un rene e i muscoli, e ha mancato di pochissimo la spina dorsale, provocando due emorragie interne.

La vicenda è stata documentata sui giornali locali e riportata sul gruppo Facebook “Sei di Tribano se..”, dove gli utenti si dichiarano spaventati. “La situazione si sta facendo veramente grave – scrive uno degli iscritti -, sono veramente preoccupata per i miei animali”.

Lascia un commento