Cavarzere, nella giunta due conferme e due novità

giunta cavarzereNel corso della prima seduta del Consiglio comunale, il sindaco Henri Tommasi ha presentato i quattro assessori che formano la giunta del suo secondo mandato alla guida della città, tra essi conferme e novità.  Paolo Fontolan, vicesindaco uscente e parte del Partito democratico, è stato riconfermato nel suo incarico ottenendo le deleghe alla Cultura, all’Istruzione, ai Trasporti pubblici e scolastici, Mense, ai Rapporti con Pro loco e Comitati cittadini, ai Servizi demografici, al Turismo e allo Sport.

Fiducia confermata anche ad Heidi Crocco, che alle recenti amministrative è risultata essere tra i candidati alla carica di consigliere comunale quella con il maggior numero di preferenze, ben 309 quelle da lei ottenute. A Crocco, esponente di Sinistra ecologia e libertà, è stata confermata dal sindaco la delega a Politiche sociali e sanitarie, Asilo nido, Politiche della casa, Politiche giovanili, Occupazione e lavoro e Protezione civile.  Due le novità di questa seconda Giunta guidata da Tommasi, la prima è rappresentata dalla nomina ad assessore ai Lavori pubblici di Cinzia Frezzato, anche lei come Fontolan in quota Pd, che nella passata legislatura era seduta nei banchi del Consiglio comunale. A Frezzato sono andate anche le deleghe a Patrimonio, Espropri, Polizia locale, Spettacoli viaggianti, Attività produttive, Agricoltura, Servizi informatici e Pari opportunità.

Volto del tutto nuovo per la politica è invece Andrea Orlandin, che alle recenti elezioni si è presentato come candidato di fiducia del sindaco ottenendo 73 preferenze, a lui Tommasi ha affidato le deleghe a Bilancio, Finanze, Politiche delle entrate, Società partecipate, Servizi pubblici di rilevanza economica e Ambiente.  Rimangono, infine, nelle mani del sindaco le competenze relative a Urbanistica, Edilizia privata, Patti territoriali, Risorse umane e altre materie non attribuite agli assessori.

Nicla Sguotti

Lascia un commento