Rovigo, rimandato il trasferimento del Celio

Liceo Classico CELIO - 11 03 09

Il liceo Celio Roccati di Rovigo non traslocherà, almeno, non per quest’anno. “Meglio in centro” commenta il Sindaco Massimo Bergamin, che è il primo a darne notizia pubblicando un post su Facebook. “Da quando è emersa la problematica ho seguito personalmente la dinamica insieme all’Assessore alla Cultura Andrea Donzelli” si legge sul profilo del sindaco. “Da subito ci siamo schierati a favore del fatto che il Liceo restasse nella sede storica di Via Badaloni”.

I motivi che giustificavano il trasferimento riguardavano problemi strutturali presenti nell’edificio di via Badaloni, motivi che a questo punto sembrerebbero cadere, anche perché Bergamin avrebbe dichiarato che, in caso di un possibile futuro trasferimento, l’edificio di via Badaloni dovrebbe comunque essere riutilizzato. Il sindaco non è comunque l’unico ad aver sostenuto la permanenza del Celio in centro, nel corso dei mesi si è costituito un gruppo Facebook, “Celio in Centro” che in poco tempo ha raggiunto quasi 600 like. Allo stesso tempo è stata avviata una raccolta firme, che aumenta di giorno in giorno, perché comunque la faccenda non resta chiusa, ma è solo rimandata all’anno prossimo.

Il commento positivo arriva anche dal deputato polesano Diego Crivellari. “Positiva proroga di un anno per Liceo Celio. Adesso, accertato che non esistevano problemi di sicurezza, occorre riportare la discussione in atto sul futuro dell’istituzione e soprattutto sulla funzionalità delle sue infrastrutture. Da un lato, questa discussione non potrà che essere rispettosa dell’autonomia degli organismi scolastici. Dall’altro, la politica locale, Provincia e Comune in testa, sarà chiamata non solo ad attivare le giuste sinergie ma anche a delineare prospettive e progettualità concrete da sottoporre all’attenzione del Miur e degli organi competenti”.

Lascia un commento