Un anno di lavori a Villatora dopo un’attesa lunga un decennio

Stefan Soranzo BuiSi tratta della nuova rotatoria al posto dell’incrocio con semaforo tra la Strada dei Vivai e via Mazzini. L’inizio dell’attività del cantiere è stato sancito dalla presenza del presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, dal vice presidente Fabio Bui e dal sindaco di Saonara Walter Stefan. Non sarà soltanto il rondò a cambiare per sempre l’aspetto dell’intersezione tra le due strade: il progetto dell’opera comprende anche attraversamenti semaforici a chiamata e illuminati, un marciapiede rialzato che proteggerà la fermata dell’autobus, sei punti luce ed anche una pista ciclabile illuminata che correrà parallela alla Vivai lungo il lato sud. Impegnativo il costo dei lavori: circa un milione di euro quasi interamente pagati dalla Provincia, mentre il comune di Saonara si è fatto carico dei costi di frazionamenti ed espropri.

“Ancora una realizzazione concreta della Provincia” ha esordito il presidente Enoch Soranzo “questi lavori dimostrano che la nuova Provincia, la Provincia dei sindaci, è abituata a rimboccarsi le maniche senza perdersi in chiacchiere. La crescita e il rilancio di cui tutti parlano si traducono per noi in 39 milioni di euro che abbiamo stanziato per investimenti veri in strade provinciali, scuole, piste ciclabili e trasporti. Soldi che stanno ritornando ai cittadini padovani sotto forma di infrastrutture”. Soddisfatto naturalmente anche il sindaco Walter Stefan: “Dopo così tanti anni di attesa la situazione si è finalmente sbloccata; ringrazio il presidente Soranzo e la Provincia” ha dichiarato il primo cittadino “Questa è un’opera utile per i cittadini, perché si elimina un incrocio fonte di pericolo, di code di veicoli e di conseguente inquinamento; ma si tratta anche di un’opera che darà lustro al nostro territorio”. Alcune lamentele si sono levate dai residenti nei giorni immediatamente successivi all’inizio dei lavori, a causa della chiusura degli attraversamenti pedonali a chiamata, che permettevano a pedoni e biciclette di attraversare la Vivai.

Patrizia Rossetti

Lascia un commento