“Aggiungi l’arte a tavola”, gastronomia solidale in Filanda

filanda salzanoAnche quest’anno è confermato l’appuntamento con “Aggiungi l’arte a tavola” la cena di solidarietà, che si terrà giovedì 18 agosto nella splendida cornice della Filanda Romanin-Jacur di Salzano.

Questa iniziativa è il simbolo di una cittadinanza attiva, di partecipazione diretta, ma soprattutto di un territorio che si mobilita a favore dei propri concittadini. La serata sarà suddivisa in due parti, una prima, dalle 19.30 con ingresso gratuito e che si terrà nel piano nobile della villa, sarà una piacevole conversazione con Alessandro Marzo Magno dal titolo “Il Genio del Gusto. Come il mangiare italiano ha conquistato il mondo”, un momento per riflettere sul cibo anche attraverso la letteratura.

Nella seconda parte della serata, alle 20.30, si passerà dal parlare di cibo ad assaporarlo, sarà il momento della cena di solidarietà che prenderà vita nella corte della Filanda. L’intero menù sarà realizzato dai ristoratori del comune di Salzano, saranno proposti piatti tipici della nostra tradizione e ricette innovative attraverso cui ristoranti, locande e trattorie esprimeranno tutta la loro sapienza culinaria: una vera e propria vetrina delle eccellenze gastronomiche di questo territorio.

Il costo a persona è di 15 euro, 25 euro a coppia. Tutta la serata sarà accompagnata dalla musica di Irene Squizzato, alla fisarmonica, e Iuri Marchesin al pianoforte. Il ricavato della serata verrà devoluto alla Caritas di Salzano e di Robegano per sostenere le famiglie del territorio, il tutto condito da buona musica. “Quando la comunità civile e comunità religiosa fanno Tutta la serata sarà accompagnata dalla musica di Irene Squizzato alla fisarmonica e Iuri Marchesin invece al pianoforte sinergia – spiegano Lino Manente assessore alla promozione del territorio e Maria Grazia Vecchiato consigliera delegata alla cultura – quando i ristoratori, gli esercenti, i commercianti mettono a disposizione il loro “saper fare” per dare una risposta concreta in questo momento di crisi, significa che il paese sa farsi vicino a chi è in difficoltà, e lo fa in modo creativo”.

 

Anna Michieletto

Lascia un commento