Grande Fratello a Monselice, attivati 43 nuovi dispositivi

mons veloboxIl grande fratello è arrivato a Monselice. Ma non si tratta del noto reality show. In tutto sono stati attivati 43 diversi dispositivi che concorreranno a rendere più sicura e più smart la cittadina della Rocca. In primis le due trance di telecamere, 17 più altre 17, che saranno utilizzate esclusivamente per la videosorveglianza in materia di sicurezza contro la criminalità.

Un provvedimento fortemente richiesto visti i terribili eventi di violenza per rapine avvenute nella frazione di Marendole. A questi occhi elettronici ne sono stati affiancati altri 4 posizionati agli incroci di via Orti e via Colombo: si tratta però dei famosi T-red. Impianti quindi che registrano il passaggio con rosso degli automobilisti. In questo caso però sono più evoluti perchè vigileranno anche di notte. I T-red lascieranno comunque 5 secondi di arancione proprio per scongiurare il fenomeno “multa facile”.

Sempre per la prevenzione stradale sono stati installati 4 rilevatori di velocità vicino al cimitero di San Bortolo, in via Motta, Ca’ Oddo e via Piave. Si tratta di rilevatori che funzionano per un periodo molto limitato della giornata, limitando quindi le multe, ma destando comunque attenzione negli automobilisti. Infine è stato acquistato anche un targa system, ovvero un dispositivo mobile in grado di rilevare le auto sprovviste di assicurazione o revisione.

“Passare col rosso o viaggiare senza assicurazione sono reati che possono avere conseguenze gravissime nei confronti dei cittadini onesti e corretti – ha com- mentato Emanuele Rosina, consigliere delegato alla sicurezza – Questi dispositivi installati serviranno quindi a garantire una corretta prevenzione”.

 

Emanuele Masiero

Lascia un commento