domenica, 5 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoDeltaPizzaiolo professionale, la proposta di legge arriva dal Delta

Pizzaiolo professionale, la proposta di legge arriva dal Delta

Banner edizioni

IMG_3068Uno dei simboli italiani più famosi parla polesano: la pizza, eccellenza e baluardo del Made in Italy nel mondo a seguito della sua esportazione a opera dell’emigrazione italiana nei cinque continenti, viene ora sempre più tutelata come un bene da proteggere di fronte al proliferare all’estero di brutte imitazioni e contraffazioni: questo grazie al senatore Bartolomeo Amidei, già sindaco di Loreo e vicepresidente della provincia di Rovigo e al pizzaiolo Pino Longo, foggiano di nascita ma tagliolese da una vita.

Il senatore ha presentato a Palazzo Madama un disegno di legge che è già stato controfirmato da un gruppo di ventidue senatori, precisamente il Ddl 2280, per il riconoscimento della qualifica professionale di pizzaiolo a seguito di un percorso formativo teorico e pratico, la disciplina dell’attività e l’istituzione di un albo nazionale dei pizzaioli professionisti. “Grazie a questa norma si riuscirà finalmente a mettere ordine nella gran confusione che si è creata attorno a uno dei simboli gastronomici italiani, indubbiamente il più famoso nel mondo, che proprio per l’assenza di un albo professionale dei pizzaioli vede spesso persone non qualificate creare un business ingiusto a danno della qualità di questo prodotto” spiega il parlamentare basso-polesano, che aggiunge: “Sono già in corso le audizioni in Commissione e dopo la pausa estiva si procederà alla votazione in aula e all’eventuale approvazione”.

“Con questo atto vedremo finalmente valorizzata la figura del pizzaiolo, a tutela sia della professione sia del consumatore – spiega con soddisfazione Pino Longo -. Fino a settembre raccoglieremo contributi e suggerimenti dalle associazioni di categoria più rappresentative a livello nazionale per perfezionare la legge e renderla super partes. Successivamente potremo veder riconosciuta la figura del docente pizzaiolo, e la pizza come materia di studio potrà essere inserita nei programmi dei corsi universitari e degli istituti alberghieri con conseguenti corsi di specializzazione e la possibilità per gli studenti di fare stage nelle pizzerie”.

 

Fabio Pregnolato

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Rovigo

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy