Cavarzere, nominato il quinto assessore: è Catia Paparella

paparella cavarzereVerrà pubblicato a giorni il nuovo decreto con la nomina del quinto assessore del Comune di Cavarzere, l’architetto Catia Paparella. Le deleghe: Urbanistica, Pianificazione Territoriale, Edilizia Privata, Ambiente, Rifiuti, Patti Territoriali.

“Fin dal mio nuovo insediamento avevo preannunciato che la nomina del nuovo assessore all’Urbanistica  sarebbe avvenuto a stretto giro, visto l’enorme lavoro che gli spetterà nei prossimi anni, e che lo stesso sarebbe stato scelto per l’esperienza e le capacità nel settore di competenza” fa sapere il sindaco Henri Tommasi.

Paparella ha frequentato l’Istituto universitario di Architettura di Venezia e ha conseguito la laurea quinquennale in architettura. Contestualmente all’università ha collaborato con diversi studi tecnici a Mestre, a Venezia e a Piove di Sacco.  A seguito del conseguimento della Laurea, e dell’abilitazione professionale, ha esercitato la libera professione di Architetto. Ha insegnato presso le scuole di II grado di Scorzè, Sottomarina e S. Anna di Chioggia, nelle seguenti materie: educazione artistica, storia dell’arte ed educazione tecnica. Per tre anni ha inoltre insegnato presso il CFP (Centro di Formazione Professionale) di Marghera tenendo corsi serali di: Arredamento d’Interni, Autocad, Discipline Pittoriche.

Dal 2004 ha iniziato a lavorare nel Comune di Cavarzere come Istruttore Tecnico Direttivo – cat. D1 – sia nel 3° settore Lavori Pubblici, sia nel   7° settore Urbanistica – Assetto del Territorio. Nel 2014 si è trasferita nel comune di Vigodarzere (Pd) sempre  con la stessa qualifica.

Nell’ambito del settore urbanistico il nuovo assessore ha seguito vari corsi di aggiornamento e approfondimento, di indirizzo urbanistico ed edilizio, tra cui l’informatizzazione del quadro conoscitivo per il Comune di Cavarzere, redatto secondo le specifiche tecniche previste dalla L.R. 11/2004 con l’ausilio di strumenti Gis, apprendendo l’uso di Geomedia, grazie al quale è stato redatto – in collaborazione con  uno studio esterno – il quadro conoscitivo per la redazione del Piano di Assetto del Territorio e del il Piano degli Interventi.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento