Chioggia festeggia Silvia Zennaro, velista a Rio 2016

Schermata 2016-09-19 alle 16.04.56Al suo rientro da Rio de Janei- ro, la velista Silvia Zennaro, prima atleta chioggiotta ad aver partecipato a un’olimpiade, è stata accolta dalla sua città come una eroina sportiva, in un tripudio di tricolori, inno nazionale e complimenti del sindaco. Abbiamo raccolto le sue emozioni dopo quest’esperienza incomparabile, che vale ben più di una medaglia.

Com’è stato vivere Rio de Janeiro da atleta olimpico?

“Avevo già visitato Rio diverse volte prima di questa esperienza, sia in vacanza che per sopralluoghi tecnici in preparazione delle gare. La città è bellissima, ma è stato ancor più emozionante viverla dalla cittadella olimpica. Sono rimasta solo due giorni nella “Casa Italia”, ma ho potuto assaporare un’atmosfera speciale. Ho conosciuto giovani di tutto il mondo, determinati e concentrati, che mi hanno fatto sentire parte di un evento unico e indescrivibile”

Hai conosciuto altri atleti o “avversari” con cui ti sei confrontata?

“Ho incontrato tante atlete esperte, che avevano già provato questa esperienza, quindi se la vivevano in maniera più rilassata di me. Vedere che chi è più preparato, anche psicologicamente parlando, sbaglia meno durante le gare, per me è stato importante. Tutte le sfaccettature di questa esperienza mi hanno fatto crescere e mi sento cambiata”.

Soddisfatta del risultato (17esima nella classe Laser Radial)?

“Inizialmente non sono rimasta soddisfatta del risultato raggiunto. Non sono riuscita a mantenere la calma durante le competizioni come avrei voluto. In quei giorni ero molto scombussolata da tutto ciò che stava accadendo attorno a me… sai com’è, la mia prima olimpiade! Poi ho capito che comunque mi sono impegnata al massimo delle mie capacità in quel momento e apprezzo tantissimo ciò che ho vissuto”.

Ormai sei entrata nella storia della città. Sei stata contenta dell’accoglienza e della festa a sorpresa che ti ha riservato l’amministrazione davanti alla cittadinanza?

“Sono lusingata da tutti i complimenti ricevuti e ricevere la targa del sindaco mi ha commossa, perché non mi aspettavo un rientro trionfale del genere. Mi fa piacere che anche persone che non conosco siano contente e si sentano partecipi del mio vissuto sportivo”.

Prossimi obiettivi? Ti stai già preparando per Tokyo 2020?

“Il prossimo appuntamento è fissato per il Campionato Italiano ad ottobre, cui si aggiungeranno altre regate a fine anno. Sicuramente farò di tutto per partecipa- re anche alle prossime olimpiadi, anche solo per rivivere un sogno del genere, ma ora l’importante è riposare e prendersi un po’ di meritate vacanze!”

 

Sara Boscolo Marchi

Lascia un commento