Rottanova ha festeggiato padre Antonio

padre antonio rottanovaPadre Antonio Lazzarin, della Congregazione dei Servi di Maria, ha ricordato quest’anno i sessant’anni di ministero sacerdotale. Originario della frazione di Rottanova, precisamente dalla località Coette Alte, padre Antonio ha celebrato questo importante traguardo insieme alla sua comunità parrocchiale d’origine, proprio nella terra in cui la sua vocazione è maturata. Così, il 15 agosto è stato un giorno ricco di emozioni nella frazione cavarzerana, tanti i motivi per far festa, la giornata era una delle più importanti per la comunità di Rottanova, che celebrava la solennità di Maria Assunta, da secoli sua patrona. E quest’anno la festa è stata ancor più grande per il ricordo dell’ordinazione sacerdotale di padre Lazzarin, avvenuta il 17 marzo del 1956. Molto significativa anche per padre Antonio è la data del 15 agosto e proprio per questo ha voluto trascorre con la propria comunità d’origine questa giornata. In quel giorno ricorrevano infatti i sessant’anni esatti dalla prima messa celebrata da padre Lazzarin nella sua parrocchia. Così, alle 10.30, padre Antonio ha presieduto la solenne celebrazione eucaristica, concelebrata dal parroco di Rottanova, don Andrea Rosada e animata dai canti del Coro Giovani della parrocchia. Padre Antonio ha condiviso coi fedeli alcuni pensieri sugli anni in cui è maturata la sua vocazione, tracciando un ricordo di don Giuseppe Soravia, per decenni parroco di Rottanova molto amato dai suoi parrocchiani, e di altre figure importanti per la vita della parrocchia, dando preziosi spunti di riflessione sull’autenticità del vivere quotidiano nella Rottanova del Dopoguerra. Insieme a padre Lazzarin erano presenti i suoi familiari e i rappresentanti del Comitato cittadino della frazione che, al termine della funzione, gli hanno consegnato un piccolo segno di riconoscenza a nome di tutta la comunità parrocchiale.
Nicla Sguotti

Lascia un commento