Adria, tra i progetti di scuola e salute anche “Media Education”

mediaLa settimana scorsa presso la sede del’ULSS di Adria sono stati presentati ai dirigenti scolastici e ai referenti per l’educazione alla salute i progetti di prevenzione e promozione della salute “Scuola e Salute” per l’anno scolastico 2016-17.

Si tratta di progetti che affrontano aree diverse relative alla salute che vanno dall’alimentazione, al benessere psicosociale al movimento alla prevenzione alle dipendenze ed altro ancora. Nell’ambito dell’area delle dipendenze sono stati presentati diversi progetti due di questi sono sui Nuovi Media, uno rivolto agli studenti ed uno ai genitori, si tratta di “Generazioni connesse: genitori figli e nuove tecnologie e “Media Education: educazione all’uso consapevole delle nuove tecnologie”.
Sta diventando sempre più frequente la richiesta di genitori di figli adolescenti ad essere aiutati ad affrontare problemi di comportamento rispetto all’uso delle nuove tecnologie (computer, cellulari, tablet, videogiochi, ecc.). Comportamenti che si manifestano come calo del rendimento scolastico, perdita d’interesse per le attività socializzanti, la ricerca quasi compulsiva in qualsiasi momento della giornata di collegarsi ,appaiono vere e proprie dipendenze. E’ sulla base di queste richieste e su quanto riporta la letteratura scientifica (rischio di dipendenza e non solo), che il Dipartimento per le Dipendenze dell’ULSS 19 di Adria, diretto dal Dott. Andrea Finessi ,ha elaborato e proposto agli insegnanti, per lavorare con i ragazzi, ed ai genitori progetti per informare e sensibilizzare sui rischi collegati all’uso delle nuove tecnologie. Il progetto è rivolto agli alunni dell’ultima classe della Scuola Primaria ed alle prime e seconde della Scuola Secondaria di primo grado, con un apporto importante da parte degli insegnanti.
L’obiettivo è quello di fornire informazioni utili ai ragazzi per prevenire situazioni di rischio come la dipendenza ma anche rischi come adescamento, cyberbullismo, reperimento di informazioni scorrette.

 

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento