Pd rodigino: arriva la resa dei conti

julik zanellatoIl segretario provinciale del Pd rodigino, Julik Zanellato, è stato messo alle strette dal direttivo polesano che ha presentato, in occasione dell’ultimao incontro, un documento, approvato dalla maggioranza, in cui lo si indica come causa della caduta del sindaco di Porto Viro, Thomas Giacon. Zanellato ha poi convocato entro 10 giorni l’assemblea provinciale, durante la quale potrebbe essere sfiduciato. Tale documento riporta come il segretario provinciale avrebbe preferito la rovina della giunta comunale ad una strategia di mediazione e collaborazione, senza aver interpellato nessun organo dirigente del partito. Su 34 componenti presenti all’assemblea, ne sono rimasti 18 a votare. Di questi, 15 favorevoli due contrari e un astenuto. A tale proposito Zanellato dichiara: “Avrei preferito avviare nel merito delle questioni e dei temi un dibattito serio ed approfondito, per comprendere al meglio le ragioni di quello che alcuni definiscono “scollamento” tra il partito ed i suoi amministratori locali e che invece, a mio parere, consiste nell’esigenza di chiarire i reciproci ruoli (del partito e degli eletti nelle istituzioni) per favorire un gioco di squadra che dovrebbe responsabilizzare tutti, sempre. Rischiamo di riproporre all’interno dell’assemblea provinciale un clima da resa dei conti e di apertura anticipata delle schermaglie congressuali, che di certo non mi intimidisce, ma penalizzerebbe fortemente il partito in una fase nella quale tutte le nostre energie dovrebbero invece essere riversate nel dare slancio alla campagna referendaria per il SI alla riforma costituzionale”. Zanellato afferma inoltre che si adopererà per favorire in assemblea una discussione nel merito dei temi dell’attuale fase politica, senza farsi condizionare dalle Il segretario provinciale Julik Zanellato correnti interne al PD.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento