Rovigo, premio per gli strumenti a Fiato “Adriatic LNG dà il ‘la’ ai giovani musicisti veneti”

Orchestra fiati Conservatorio VenezzeA novembre saranno premiati i giovani talenti degli strumenti a fiato di Rovigo. Il Premio per Strumenti a Fiato è giunto alla sua fase finale.

A Rovigo presso l’auditorium del conservatorio Francesco Venezze si svolgeranno le audizioni dei candidati selezionati dai 7 conservatori del Veneto ai cui studenti è riservata l’iniziativa promossa da Adriatic LNG e dallo stesso conservatorio di Rovigo, con la partecipazione del consorzio tra i conservatori del Veneto e il patrocinio del comune di Rovigo – assessorato alla cultura.
Alfredo Balena, delle relazioni esterne di Adriatic LNG, la società che gestisce il rigassificatore al largo delle coste venete, afferma: “La musica rappresenta un’eccellenza nel panorama culturale veneto e Adriatic LNG ha voluto contribuire alla sua valorizzazione attraverso l’istituzione di questo premio. Un premio nato per valorizzare i giovani talenti del nostro territorio offrendo loro maggiore visibilità e incoraggiandoli nella loro futura carriera. La collaborazione con una storica e prestigiosa istituzione musicale come il conservatorio Venezze di Rovigo e il coinvolgimento degli altri conservatori veneti nel progetto testimonia il ruolo di Adriatic LNG come attore impegnato non solo nella promozione culturale a livello locale, ma anche regionale.”
L’appuntamento è per sabato 15 e domenica 16 ottobre, quando 31 solisti, 5 gruppi cameristici e un’orchestra di fiati si presenteranno, interpretando musiche da loro scelte, per una durata di circa trenta minuti a candidato, davanti alla commissione giudicatrice. La commissione è formata dalla rodigina Biancamaria Furgeri, compositrice di chiara fama e già direttore del conservatorio di Rovigo e da quattro attuali direttori di conservatori o istituti superiori di studi musicali, aventi una carriera artistica come strumentisti a fiato: Andrea Patrignani, Direttore dell’Istituto Superiore Giuseppe Verdi di Ravenna, Paolo Pellarin, direttore del Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine, Carmine Santaniello, direttore del conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino e Luciano Tristaino, direttore dell’Istituto Superiore Rinaldo Franci di Siena.
Al termine delle prove seguirà la proclamazione dei vincitori dei premi per i solisti (primo premio di € 1.200, secondo di € 700 e terzo di € 400), gruppi cameristici (primo premio di € 1.500 e secondo di € 800), orchestra di fiati (premio di € 2.000) e migliore pianista accompagnatore (€ 300), offerti da Adriatic LNG.
Il concerto dei premiati e la cerimonia di premiazione del concorso Adriatic LNG si terranno invece a Venezia presso il teatro La Fenice, Sala Apollinea Grande, sabato 19 novembre alle ore 11.00.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento